“Scuola all’Aperto”, prosegue il progetto che coinvolge il 2° Circolo

Scuola e Università Secondo Piano

Finanziato dalla Regione e promosso da “Bosco Trullallero APS”, il progetto occuperà tutto il 2023

FASANO – A settembre 2022 è partito il progetto “Scuola all’aperto”, finanziato grazie all’avviso pubblico PugliaCapitaleSociale 3.0 e promosso da Bosco Trullallero APS

La scuola coinvolta in questo progetto pilota è il II Circolo Giovanni XXIII di Fasano: un gruppo classe della scuola dell’Infanzia, da gennaio a dicembre 2023, sarà protagonista della sperimentazione didattica all’aperto e, un giorno a settimana, si recherà presso la sede di Bosco Trullallero per svolgere attività tra orto, uliveti e bosco di macchia mediterranea. 

Alcuni incontri si svolgeranno presso il Parco Naturale Regionale Dune Costiere e in alcuni spazi verdi della città di Fasano. Propedeutica a tale sperimentazione, è la formazione degli insegnanti della scuola: un gruppo di 18 docenti ha aderito alla proposta formativa e ha già iniziato un percorso che le vedrà coinvolte per 52 ore con diversi esperti.

Il progetto si fonda sui principi dell’Outdoor Education, in particolare della Pedagogia del bosco, secondo cui il ‘fuori’ non è solamente un mero scenario per attività didattiche attive, ma ne costituisce un elemento caratteristico che stimola l’insegnante a una progettazione che tenga conto del contesto naturale e della centralità del bambino nel processo di apprendimento.

L’esposizione alla natura aumenta il benessere sociale delle persone, eppure oggi stiamo diventando sempre più sconnessi da essa. Vivere a contatto con la natura, anche se per poche ore la settimana, porta benefici al corpo, alla mente e allo spirito perché aiuta a socializzare e ad uscire dall’individualismo. Praticare un’educazione attiva all’aperto oggi più che mai ha a che fare con il benessere, la sicurezza e la salute di adulti e bambini. Offre l’occasione di aprirsi al territorio, alla città, alla comunità e di restituire ai bambini quella bellezza e quel senso di avventura, di responsabilità e di autonomia spesso sacrificati tra le pareti delle aule scolastiche. Consente di muovere insieme passi verso un cambiamento tanto necessario quanto importante. E per questa ragione fare scuola all’aperto oggi non è solo un’opportunità da cogliere, ma una necessità per il mondo dell’educazione da perseguire con un impegno intenzionale e collettivo.  

Infine, il presente progetto mira a realizzare la sperimentazione di una scuola all’aperto che parte dal basso, cioè dalla collaborazione tra un ente del terzo settore impegnato nell’educazione in natura e la scuola e questo presuppone l’esistenza di un gruppo di genitori che abbia aderito all’idea progettuale e che, alla fine della sperimentazione, dopo aver visto i propri figli stare all’aria aperta durante le ore scolastiche, si auspica che inizieranno a “premere” perché l’esperienza vissuta possa proseguire anche nella scuola primaria.

Collaboratori del progetto sono Parco Naturale Regionale Dune Costiere da Torre Canne a San LeonardoPedagogia del bosco, Coop. Soc. Thalassia, LAN (Laboratori Architetture Naturali).

Foto e video sono a cura di Balto Videomaker.

Tagged