Serie D, l’Us Fasano sfodera una tripletta e manda al tappeto il Portici nello scontro diretto salvezza

Calcio Secondo Piano

Nella ottava di ritorno emerge una gara molto maschia che premia l’impegno dei biancazzurri LE FOTO

FASANO – Operazione compiuta per l’Us Fasano che supera il Portici (3-0) al termine di una gara non proprio spumeggiante, ma ampiamente meritata. Contava solo vincere e così è stato. Un’affermazione piena giunta al termine di una gara con un risultato ampiamente rassicurante in ottica di un eventuale spareggio. Apre le marcature il capitano Benardini, mentre sullo scadere di gara arriva la doppietta di Dambros, entrato in gara in corso.
Nell’ottava di ritorno i biancazzurri fanno proprio lo scontro diretto e si preparano nel migliore dei modi alla sfida infrasettimanale di Andria che precede la partita interna con il Taranto dell’ex tecnico Laterza.

Un mazzo di fiori per ricordare il tifoso Pasquale

Prima della partita il capitano Bernardini ed il presidente de “Il Fasano siamo noi” Lovecchio hanno consegnato in Curva un mazzo di fiori ai parenti del compianto Pasquale Serri, deceduto negli scorsi giorni, e sempre attivo nell’organigramma della società con un impegno nel settore giovanile.

Il Portici punta sul 4-4-2 con il debutto di Cappa in porta

Gli ospiti di mister Mattiacci puntano sul classico 4-4-2 con Elefante e Prisco in avanti, mentre sulla linea mediana spicca Nacci a ridosso della difesa per dare maggiore copertura alla squadra. In porta debutto dell’ultimo arrivato, l’under Cappa.

Il tecnico di casa Costantini gioca sulle novità

Il tecnico dei biancazzurri Costantini mischia le carte ed apporta non poche modifiche agli undici. In difesa ritorna Urquiza, mentre a ridosso dell’unica punta Lopez c’è Gentile, rispecchiando il modulo tattico 3-4-2-1.

Un lampo di Meduri illumina Bernardini per il vantaggio

In cronaca subito in attacco i locali che al 5’ con Melillo scaldano i guanti di Cappa con tiro ravvicinato. Il vantaggio è servito al secondo affondo: corre il 10’ ed è Meduri che apre in maniera magistrale per il taglio di Bernardini che manda a vuoto il portiere ed insacca. Manca il raddoppio al 18’ il Fasano con Gentile che non chiude una perfetta triangolazione spedendo la palla tra le braccia del portiere ospite. Al 34’ cross di Melillo con la sponda di Bernardini ed il tiro finale di Meduri che finisce di poco fuori obiettivo. Corner per i campani al 43’ con Nappo che impegna Suma in uscita aerea a liberare l’area.

Sullo scadere Dambros scala la doppietta personale

Nella ripresa gli ospiti sono più intraprendenti tanto che al 17’ Bernardini è costretto ad intervenire in scivolata per chiudere in corner un’azione d’attacco di Donnarumma. Il raddoppio arriva al 29’ con il neoentrato Dambros che confeziona una magistrale apertura di Melillo dalla trequarti con un diagonale imprendibile per Cappa. Reazione degli ospiti al 32’ con Prisco che cerca la conclusione dal limite, ma trova il contrasto di Amoruso con palla in corner. Ancora ospiti in azione al 40’ con Prisco che dal limite impegna Suma in presa bassa. Punizione dalla distanza, in posizione defilata, con Nappo che impegna Suma in una respinta. Sui titoli di coda arriva il tris con Dambros che con caparbietà si impossessa di una palla vacante a limite e spedisce in porta con un diagonale velenoso.

Al triplice fischio tutti sotto la curva per dedicare la vittoria a Pasquale, con la fotoricordo sotto lo striscione “Passione, integrazione e tanta umiltà, Pasquale ti ringrazia tutta la città”.

Il tabellino della gara

Us Città di Fasano-Portici 1906: 3-0 (1-0)
Reti: 10’ p.t. Bernardini (F), 29’ s.t., 50’ s.t. Dambros (F).
Us Città di Fasano: Suma, Urquiza, Dorval, Meduri, Lopez Petruzzi, De Miranda, Amoruso (38’ s.t. Gille), Bernardini (43’ s.t. Nellar), Lopez (25’ s.t. Dambros Da Silva), Melillo (34’ s.t. Urruty Bourras), Gentile (25’ s.t. Dellino). All. Costantini. A disposizione Pontet, Camara, Omerovic, Taddeo.
Portici 1906: Cappa, Vitiello, Donnarumma (37’ s.t. Del Gaudio), Nappo, Arpino, Bisceglia, Guadagni (19’ s.t. Scala), Gireco (19’ s.t. Onda), Prisco, Elefante (37’ s.t. Conte), Nacci (9’ s.t. Meola). All. Mattiacci. A disposizione Schaeper, Petrosino, Schiavi, D’Acunto.
Arbitro: Kovacevic di Arco Riva.
Note: Ammoniti Nacci (P), Dorval (F), Suma (F), Nappo (P). Rec. p.t. 1’; s.t. 6’.

(Fotoservizio Mario Rosato)
Tagged