Giornata della Memoria, gli studenti del Salvemini discutono di genocidi fisici e culturali

Scuola e Università Secondo Piano

Mercoledì l’incontro con Lorena Carbonara, autrice del saggio “Siamo ancora qui”

FASANO – In occasione della celebrazione della Giornata della Memoria, gli studenti dell’ITET Salvemini di Fasano incontrano mercoledì 27 gennaio Lorena Carbonara, ricercatrice presso l’Università della Calabria e co-autrice (Insieme a D. SeeWalker e C. Cardana) del saggio “Siamo ancora qui” per la casa editrice DOTS.

La giornata in cui il mondo ricorda una delle ferite immedicabili del Novecento sarà occasione per riflettere criticamente sulle viscerali matrici del Male nell’uomo smosse e pilotate dalla spregiudicata sete di potere delle élite dei vincitori delle guerre e dei conflitti economico-finanziari sui vinti.

Il tema del genocidio fisico e culturale dei Nativi americani smaschera gli stereotipi del pensiero statunitense e apre alla possibilità di una consapevole svolta verso l’altro come enorme possibilità di evoluzione. La conoscenza delle strategie di annientamento culturale delle numerose culture native da parte di una delle più celebrate democrazie mondiali permette di uscire da una netta linea manichea tra Bene e Male: l’imposizione di rigide e violente logiche del patriarcato a comunità da millenni fondate sulla centralità della donna, la creazione delle boarding schools per sottoporre i nativi ad un traumatico rinnegamento della propria identità umana e culturale e simili atrocità proiettano i lettori in direzione della presa d’atto dell’antichissima legge dell’imposizione perentoria del sistema di valori della cultura dominante sulle comunità sottomesse.

Parimenti, in maniera sotterranea e meno cruenta nei decenni successivi alla Seconda guerra mondiale, in Italia le culture antropologiche tradizionali sono state falcidiate dall’imporsi di una società nuova: una strenua lotta contro le lingue dialettali, le strutture di pensiero del mondo contadino, marinaro, artigiano, pastorale ha determinato un effetto di ineluttabile cancellazione sorretto da un bagaglio di nuovi modelli convenzionali di comportamento.

Gli studenti coinvolti nell’attività hanno letto in aula alcune parti del libro sviluppando riflessioni che sottoporranno all’ospite autorevole in un clima di confronto di idee e desiderio di squarciare il velo tenace della propaganda culturale. Sarà possibile seguire la diretta streaming dell’evento, come singolo o come classe, sulla pagina FB o sul Canale YouTube ITET Salvemini Fasano, a partire dalle ore 10.00 di mercoledì 27.

Tagged