Serie D, l’Us Fasano contro i granata chiude con un pareggio incolore

Calcio Prima Pagina

Nella terza di ritorno meglio i locali contro un Nardò che ha badato più a difendersi LE FOTO ED I NUMERI DELLA GIORNATA

FASANO – Un pareggio a reti bianche che accontenta più il Nardò che al “Curlo” ha fatto veramente poco per dimostrare l’attuale posizione di classifica. Ottima la tenuta difensiva dei granata, ma evidentemente il Nardò ha cercato la giocata vincente, che non è arrivata, per concretizzare una gara dove, in particolare nel secondo tempo, si è visto poco e niente da ambo le parti. I locali si mangiano le mani per la traversa colpita nella prima frazione, ma alla fine portano a casa, comunque, il terzo risultato utile consecutivo continuando a cullare sogni di alta classifica.

Il big match del “Curlo”

Nella terza di ritorno arriva il big match con il Nardò che conferma di essere la squadra meno battuta del torneo con appena 13 reti incassate, mentre i biancazzurri vogliono continuare a sognare le zone alte della classifica al cospetto di una formazione che staziona al quarto posta con un vantaggio di 3 punti. L’Us Fasano è recude dalla doppia vittoria tra Lavello e Puteolana, mentre il Nardò ha fermato il Matera nell’ultimo turno.

Palloncini bianchi in ricordo del piccolo Nicolò

Le due squadre sono entrate in campo con i palloncini bianchi per ricordare la prematura scomparsa di Nicolò, deceduto per soffocamento ad appena 15 mesi, mentre in curva Sud è apparso uno slogan di vicinanza alla famiglia colpita da questo dolore immane negli scorsi giorni.

I granata confermano gli undici dell’ultima uscita

Il tecnico granata Ragno conferma il modulo 3-5-2 e gli undici visti all’opera nell’uscita con la coppia d’attacco composta da Ferreira e l’ex Dambros. Nel cerchio Fedel, Montinaro ed Addae, mentre sugli esterni Ciracì ed Antonacci. Sulla linea arretrata Russo, Lanzolla e De Giorgi, con in porta Viola.

Non poche le novità per l’Us Fasano

I biancazzurri di mister Tisci conferma 4-3-2-1 con le novità di Da Silva nelle retrovie, la presenza di Calabria e Chironi nel cerchio, mentre in avanti Battista. In attacco Vantaggiato, supportato sugli esterni da Corvino e Battista. Nella linea mediana Bianchini va in coppia con Chirone e Calabria. In difesa al centro Da Silva con Oraita, mentre i terzino sono Manfredi e Farinola, in porta Ceka.

Battista colpisce la traversa a portiere battuto

In cronaca al 4’ uscita imprecisa di Viola che per poco non agevola il tiro Battista a porta sguarnita. Sul capovolgimento di campo arriva il tiro dalla distanza di Dambros che lambisce il palo alla destra di Ceka. Al 27’ guizzo dei biancazzurri con Battista che si presenta solo al limite dell’area e pur strattonato al limite del regolamento da un difensore fa partire un tiro che si stampa sulla traversa. Ci prova Corvino al 35’, al termine di una buona combinazione al limite, con palla che finsce tra le braccia di Viola.

Un secondo tempo senza sussulti

Nella ripresa sostanziale equilibrio con palla che staziona a centrocampo. Al 28’ Corvino prova su punizione ad infiammare le polveri dell’attacco biancazzurro, ma senza successo. Dal limite Calabria al 35’ manda la palla di poco fuori bersaglio. Contropiede biancazzurro al 36’ con Corvino che cerca il tiro a giro appena entrato in area, ma la palla finisce fuori bersaglio. In pieno recupero arriva il tiro dal limite di Mariani per scalda i guanti a Ceka. Sarà questo l’ultimo tiro di un secondo tempo incolore dove si è giocato poco alla luce delle tante perdite di tempo, con un’arbitro che spesso non è riuscito a farsi sentire a discapito del gioco. Senza dubbio una condotta di gara che va bene agli ospiti, mentre frena la marcia dei padroni di casa verso una migliore posizione di classifica.

Il tabellino della gara

Us Città di FasanoAc Nardò: 0-0
Us Città di Fasano: Ceka, Manfredi, Farinola, Chironi, Onraita, Paula Da Silva (40’ s.t. Gomes Forbes), Battista (22’ s.t. Losavio), Bianchini, Vantaggiato (30’ s.t. Di Federico), Corvino, Calabria (40’ s.t. Lofoco). All. Tisci. A disposizione Menegatti, Lezzi, Izco, , Bari, Falcone.
Ac Nardò: Viola, Russo, Lanzolla, Dambros, Ferreira (30’ s.t. Mariano), Antonacci, Fedel, Ciracì, De Giorgi, Montinaro (40’ s.t. Mengoli), Addae. All. Ragno. A disposizione Plitko, Orlando, Pinto, Gjonaj, Polichetti, Urquiza, Ramanaj.
Arbitro: Mazzer di Conegliano.
Note: Spettatori 1300 circa. Ammoniti Bianchini (F), De Giorgi (N), Ciracì (N), Corvino (F), Dambros (N), Farinola (F). Rec. p.t. 2’, s.t. 6’.

I risultati della III^ di ritorno

Afragolese 1944-Francavilla: 3-2; Barletta 1922-Cavese 1919: 1-1; Brindisi-Fbc Gravina: 3-1; Casarano calcio-Lavello: 3-0; Us Città di Fasano-Nardò: 0-0; Matera-Gladiator 1924: 5-0; Nocerina calcio 1910-Martina calcio 1947: 0-1; Puteolana 1902-Mofetta calcio: 4-1; Team Altamura-Bitonto calcio: 1-2.

La classifica di serie D Girone H

Cavese 1919 39; Barletta 1922 37; Nardò e Brindisi 36; Team Altamura 35; Casarano Calcio 34; Us Città di Fasano 34; Matera 30; Bitonto calcio 29; Nocerina calcio e Martina calcio 1947 24; Gladiator 1924 22; Afragolese 1944 21; Francavilla 18; Molfetta calcio, Fbc Gravina e Lavello 16; Puteolana 1902 11.

(Fotogalleria di Mario Rosato)

Tagged