Il ballerino fasanese Antonello Amati protagonista alla Biennale di Venezia

Attualità Secondo Piano

Il fasanese, selezionato con altri 5 pugliesi, in un progetto finanziato dalla Regione Puglia

FASANO – E’ stato il fasanese Antonello Amati, allievo della scuola Oltredanza di Pezze di Greco, ad essere selezionato tra sei ragazzi pugliesi, in un progetto culturale finanziato dalla Regione Puglia. In occasione della mostra “Pino Pascali – dall’immagine alla forma” in corso a Palazzo Cavanis di Venezia e curata dalla Fondazione Pino Pascali, dalla Puglia – lunedì 24 giugno, durante la Biennale di Venezia – è arrivato il gruppo “Libero Corpo” per Pino Pascali, per un’azione performativa site-specific creata da Giulio De Leo e Roberta Ferrara.

Il progetto era stato presentato in conferenza stampa giovedì 20 giugno alle 10.30 nell’auditorium dell’ex monastero di S.Croce a Bisceglie. Alla conferenza hanno partecipato:

  • Sante Levante, direttore del Teatro Pubblico Pugliese;
  • Angelantonio Angarano, Sindaco di Bisceglie;
  • Antonia Spina, assessore cultura e turismo Comune di Bisceglie;
  • Carlo Bruni, direttore Sistema Garibaldi;
  • Giulio De Leo, direttore della compagnia Menhir;

L’appuntamento veneziano con la danza contemporanea “made in Puglia” del 24 giugno è stato sostenuto dalla Regione Puglia e dal Teatro Pubblico Pugliese, nell’ambito del FSC 2014-2020 “Interventi per la tutela e valorizzazione dei beni culturali e per la promozione del patrimonio immateriale” – progetto “Valorizzazione della cultura e della creatività territoriale”, ed è stato realizzato in collaborazione con il Comune di Bisceglie.

Tagged

Lascia un commento