Serie D, l’Us Fasano supera il Grumentum soffrendo più del dovuto

Calcio Prima Pagina

Nella sedicesima d’andata i biancazzurri passano solo nel finale sfruttando anche un’autorete – FOTOCRONACA

FASANO – Una vittoria sofferta per un Us Fasano che ha dovuto sudare più del dovuto per avere ragione di un Grumentum (2-0) sceso in campo puntando a tenere bassi i ritmi di gara per non cadere nel gioco degli avversari. Di contro i locali si sono appiattiti sul ritmo degli ospiti ed alla fine hanno rischiato di lasciare per strada punti preziosi per la classifica. Nella ripresa l’espulsione di Agresta ha portato il Grumentum a giocare tutti dietro la palla creando un autentico fortino che è caduto solo su deviazione beffarda di un difensore ospite, su tiro di Gonzalez. Il raddoppio è giunto nella classica azione di contropiede.

I lucani puntano sul modulo 4-4-2

Gli ospiti del tecnico Finamore puntano sul collaudato modulo 4-4-2 con in avanti la coppia d’attacco formata da Falco e De Luca, ma alle loro spalle c’è Cavaliere sul vertice alto del rombo di centrocampo.

Qualche correttivo per i biancazzurri confermando il 4-4-2

Sul fronte interno il tecnico Laterza punta sul modulo 4-4-2 con la novità di Cavaliere in avanti e Bernardini nel cerchio, per il resto tutto come domenica scorsa.

La difesa ospite si chiude a riccio
Nel primo tempo gli ospiti abbassano il ritmo di gioco

In cronaca un tiro cross di Corvino al 1’ chiama alla deviazione in corner Russo. Lampo di buon gioco dei locali al 23’ con Bernardini che colpisce il palo pieno dal limite dell’area con una grande staffilata. La risposta degli ospiti è rabbiosa e giunge al 24’ con Visani che dal fondo serve per Losavio che chiama agli straordinari il portiere Suma. Ancora ospiti al 25’ con Falco che subisce un anticipo provvidenziale di Ganci in piena area di rigore, solo davanti al portiere. Al 31’ il Fasano va in gol, ma arriva il fischio dell’arbitro per una posizione di fuorigioco di Cavaliere che aveva spedito in rete la respinta di Russo su tiro di Diaz.

La gara si sblocca sullo scadere su un episodio fortuito
Il tiro vincente di Diaz che regala il raddoppio

Nella ripresa subito girandola di sostituzione per il Fasano. Punizione dal limite al 4’ con Corvino che spedisce direttamente sulla barriera. Azione personale di Corvino al 6’ con palla che finisce tra le braccia di Russo. Al 10’ gli ospiti restano in dieci per l’espulsione di Agresta per doppia ammonizione. Il Grumentum si arrocca nella propria metà campo. Mischia paurosa al 27’ in area dei lucani con un batti e ribatti che vede gli ospiti avere la meglio salvando la propria porta sui tiri a ripetizione di Diaz e Serri. Il vantaggio è servito al 37’ su deviazione sfortunata di De Gol su tiro di Gonzalez, al termine di un’azione in progressione in piena area. Manca il raddoppio il Fasano al 43’ con Diaz che esalta il portiere ospite al termine di un contropiede. Il raddoppio è nell’aria ed arriva al 46’ con lo stesso Diaz che conclude a rete al termine di un’azione di contropiede. Sul doppio vantaggio di fatto il Grumentum decide di non giocare e l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Il tabellino della gara

Us Città di Fasano-Grumentum: 2-0 (0-0)
Reti: 37’ s.t. De Gol (aut.), 46’ s.t. Diaz (F).
Us Città di Fasano: Suma, De Vitis, Pedicone, Ganci, Gonzalez, Gomes Forbes (1’ s.t. Serri), Bernardini (1’ s.t. Schena), Diaz (47’ s.t. Pittelli), Corvino (34’ s.t. Cochis Millicay), Cavaliere (1’ s.t. Prinari). All. Laterza. A disposizione Notaristefano, Scardicchio, Tisci, Lanzone.
Grumentum Val d’Agri: Russo, Pellegrini, Visani, Catinali, Carrieri (42’ s.t. Martinez), De Gol, Falco (13’ s.t. Matinata), Losavio, De Luca, Agresta, Cavaliere (38’ s.t. Lobosco). All. Finamore. A disposizione Donini, Buoncore, Cecci, Cirelli.
Arbitro: Cannata di Faenza.
Note: Spettacolo 1000 circa. Espulso al 8’ s.t.  Agresta, al 47’s.t. Carrieri (dalla panchina). Ammoniti Forbes (F), Falco (G), Carrieri (G), De Luca (G). Rec. p.t. 1’; s.t. 5’.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *