Serie D, l’Us Fasano delude nel derby e torna a casa a mani vuote

Calcio Prima Pagina Sport

Nell’undicesima giornata i biancazzurri subiscono il ribaltone al “Tursi” contro il Martina

MARTINA FRANCA – Il derby va ad un Martina più concreto al cospetto di un’Us Fasano (2-1) a tratti irriconoscibile nei suoi fondamentali, capace di passare in vantaggio, ma incredibilmente troppo leggero nel ribaltone dei locali. I ragazzi di mister Tisci prestano il fianco in particolare sulla linea arretrata, lasciando strada per il pari, mentre sull’azione del rigore sono fin troppo ingenui nel concedere una simile occasione dal dischetto. Un buon avvio per i biancazzurri che brindano al primo centro di Acosta, ma paradossalmente accusano un’involuzione nel gioco sul vantaggio e ne pagano le serie conseguenze. Il gioco tecnico dell’Us Fasano accusa il colpo su un campo appesantito dalle copiose piogge, mentre qualcuno accusa oltre misura la pressione del derby. Una sconfitta indolore, comunque, per una classifica che resta immutata nella vetta, mentre diventa sempre più ricca di contendenti proprio nella seconda piazza.

Il derby ritorna dopo la stagione 2010/11

Siamo all’undicesima giornata ed il calendario mostra il classico derby del vicinato che ritorna dopo la stagione 2010/11. Il Martina di mister Pizzulli, rilegato in tribuna per squalifica, insegue il primo acuto interno, puntando sulla serie positiva che perdura da cinque turni, reduce dal pari esterno sul campo del Nardò (0-0). Di contro l’Us Fasano vuole dare continuità alla brillante vittoria interna con il Casarano (2-0), ma allo stesso tempo vuole cancellare la pessima prestazione dell’ultima uscita esterna di Francavilla (2-0).

Locali con il 4-4-2 e gli ex Lopez e Diaz in avanti

I locali guidati in panca da Moncelli si affidano sul 4-4-2 con la coppia d’attacco composta dagli ex Lopez e Diaz. Nel mezzo ci sono Cerutti e Tejio con Tuccitto e Pinto sulle fasce, mentre sulla linea arretrata spazio ai terzini Mancini e Cappellari, con a centro Sush e Perrini, in porta l’altro ex Suma.

Ospiti che confermano il 4-3-2-1 con Acosta punta

Gli ospiti di mister Tisci puntano sul 4-3-2-1, confermando in toto gli undici dello scorso turno. In avanti c’è Acosta, supportato sugli esterni da Corvino e Battista, mentre nel cerchio Bianchini, Lezzi e Calabria. Sulla linea difensiva Onraita e Da Silva a centro, con Di Vittorio e Lezzi sugli esterni, in porta Ceka.

Succede tutto nel primo tempo

In cronaca partono bene i locali che al 3′ sfiorano il vantaggio con Tuccitto che riceve dalla destra, ma da posizione centrale manda fuori obiettivo. La risposta ospite si concretizza al primo affondo: corre l’11’ Corvino scodella dalla sinistra un cross millimetrico per Acosta che non delude e manda in rete beffando il portiere di casa per il vantaggio ospite. I locali non si sfilacciano ed al 18’ trovano il pareggio con Mancini, artefice di una galoppata sulla fascia che sfrutta un errato disimpegno di Da Silva per insaccare alle spalle di Ceka. Il momento è particolarmente favorevole ai locali che al 28’ con Pinto, appena entrato in area, conquistano un calcio di rigore per un contatto grossolano di Di Vittorio. Sul dischetto si presenta Diaz che batte a rete, nonostante Ceka intuisca il lato della porta. Al 38′ Savarese sventa un pericolo sulla destra del fronte offensivo martinese. Prima dell’intervallo Acosta potrebbe riequilibrare il risultato, su assist di Bianchini, ma Suma si supera e devia in corner.

Ripresa incolore per i biancazzurri

Nella ripresa parte la girandola di sostituzioni, ma non cambia la musica in campo. Gli ospiti snaturano il proprio gioco affidandosi ai lanci lunghi, ma senza successo. Al 5’ Corvino prova da posizione defilata, ma il tiro finisce alto. I locali si affidano su Lopez che al 16’ manca il tris su perfetto contropiede con il suo diagonale velenoso che si stampa sul palo. In piena zona Cesarini il neoentrato Quaranta prova il tiro al volo dal limite, mentre Diaz cerca la conclusione della disperazione nel recupero, ma lo specchio della porta resta una chimera. Finisce con i locali che rompono il tabù interno, mentre gli ospiti ritornano ancora una volta a mani vuote da una trasferta e nel prossimo turno arriva un’altra sfida ostica, questa volta ci sarà il Brindisi, un altro derby in soli otto giorni.

I tifosi disertano il “Tursi” e si ritrovano ai Portici

Non c’erano i tifosi biancazzurri al seguito per un’esplicita loro decisione di non seguire la squadra sugli spalti del “Tursi” alla luce delle drastiche restrizioni in merito ai biglietti messi a disposizione degli ospiti. I tifosi biancazzurri si sono ritrovati ai Portici delle Teresiane per seguire la gara sul maxischermo.

Il tabellino della gara

Martina Franca 1947-Us Città di Fasano: 2-1 (2-1)
Reti: 11′ p.t. Acosta (F), 18′ p.t. Mancini (M), 29′ p.t. Diaz (M).
Martina Franca 1947: Suma, Cappellari, Perrini, Cerutti, Teijo, Diaz T. (33′ st Ancora), Tuccitto (30′ st Nikolli), Pinto, Suhs, Lopez, Mancini. All. Moncelli. A disposizione: Semeraro, Mangialardi, Salvi, Petitti, Forcillo, Aprile M., Amabile.
Us Città di Fasano: Ceka, Savarese, Di Vittorio, Lezzi (22′ st Gomes Forbes), Onraita, Da Silva (1′ st Quaranta), Battista (33′ st Di Federico), Bianchini, Acosta, Corvino, Calabria (1′ st Diaz A.). All. Tisci. A disposizione: Menegatti, Taddeo, Aprile G., Manfredi, Convertino.
Arbitro: Gallo di Castellammare di Stabia.
Note: Ammoniti: Pinto (M), Perrini (M), Tejio (M), Diaz T. (M). Angoli: Martina 5, Fasano 6. Rec. p.t. 1’; s.t. 4’.

I risultati dell’XI^ giornata

Bitonto calcio-Gladiator 1924: 2-2, Casarano calcio-Puteolana 1902: 1-1, Fbc Gravina-Nardò: 0-2, Francavilla-Molfetta calcio: 0-1, Lavello-Cavese 1919: 2-1, Martina Franca 1947-Us Città di Fasano: 2-1, Nocerina calcio 1910-Matera: 1-3, Brindisi-Barletta 1922: 1-2, Afragolese 1944-Team Altamura: 1-2.

La classifica di serie D – Girone H

Cavese 1919 23; Us Città di Fasano, Nardò e Barletta 1922 21; Team Altamura 19; Brindisi Fc e Casarano calcio 18; Martina calcio 1947 15; Molfetta calcio, Gladiator 1924 e Afragolese 1944 13; Matera e Lavello 12; Nocerina calcio 1910 11; Francavilla e Bitonto calcio 9; Fbc Gravina 7; Puteolana 1902 6.

Tagged