Mezza maratona, la Egnazia Half Marathon si rivela un successo nella cornice del borgo marinaro

Atletica Prima Pagina Sport

Sotto il traguardo ha vinto Marangi mentre il migliore dei locali è stato Cardone della Dorando

SAVELLETRI – Il successo della Egnazia Half Marathon è stato garantito con 874 concorrenti che hanno tagliato il traguardo di un percorso suggestivo che ha attirato in zona atleti provenienti da tutta la penisola. Una mezza maratona che ha visto il supporto tecnico de “La fabrica di corsa” con il patrocinio della Regionale e del Comune, mentre in zona c’è stata la collaborazione fattiva di un gruppo di appassionati della disciplina. Una gara sulla classica lunghezza di 21.097 metri che ha entusiasmato i partecipanti alla competizione giunta alla sua terza edizione sotto l’egida della Fidal. Il forte vento ha condizionato il rendimento degli atleti gara, ma la voglia di partecipazione all’evento era fin troppo evidente per arrendersi alle avverse condizioni meteo.

Sotto il traguardo la vittoria è andata ad Alessanddro Marangi dell’Altetica Amatori Cisternino (01:12:13), seguito da Luca Quarta della Podistica Magliese (01:15:26) e Zakaria Zakri della Saracena Atletica (01:16:51). Il primo degli atleti locali è stato Antonio Cardone della Dorando Pietri di Pezze di Greco (1:16:51), giunto al quarto posto assoluto. Per la cronaca la società pezzese ha portato sotto il traguardo 12 atleti. Non è stata da meno la Polisport ciclo club Fasano che ha portato 15 atleti all’arrivo, mentre il migliore della compagine fasanese è stato Vitantonio Palmisano (01:37:13), giunto 29esimo nella SM50 e 128esimo Assoluto.

Il podio femminile ha sorriso a Chiara Luana Piscopo della Runners del Levante (01:29:35), a seguire Francesca Mele della Club Correre Galatina (01:33:00) e Emma Delfine della Nardir on the road Putignano (01:33:00)

Antonio Cardone, Dorando Petri di Pezze di Greco

Il via alla competizione è arriva alle ore 8 in via Fiume, a due passi dal porticciolo, per un tracciato che ha visto il torpedone di partecipanti attraversare il centro cittadino per giungere verso i prati ubicati a nord del borgo marinaro. I concorrenti sono transitati nei pressi del museo archeologico di Egnazia tra il campo da golf di San Domenico e la nota Masserie extra lusso Borgo Egnazia fino a giungere nei pressi di Masserie Torre Coccaro, costeggiando anche la tenuta di Pettolecchia. Un percorso decisamente tecnico e veloce, immerso nel verde degli ulivi secolari, ma con il mare a fare da splendida cornice.

Le classifiche complete della Egnazia Half marathon

(Fotoservizio Mario Rosato)

Tagged