La solidarietà dell’Amministrazione e della politica locale nei confronti del consigliere Deleonardis

Cronaca Prima Pagina

Le dichiarazioni sull’episodio verificatosi nelle scorse ore a Savelletri

FASANO – In merito al grave episodio occorso stamattina (sabato 19 novembre), che ha visto alcune barche, di proprietà del consigliere comunale Leonardo Deleonardis, affondate nel porto di Savelletri, sono state numerose le attestazioni di solidarietà da parte di tutte le forze politiche.

«Esprimo piena solidarietà mia e dell’Istituzione che rappresento nei confronti del consigliere comunale Leonardo Deleonardis e dei suoi soci, vittime di questo grave atto criminale – afferma il sindaco Francesco Zaccaria -. Come cittadino e come Sindaco, sono indignato per questo atto intimidatorio: confido nel lavoro della magistratura e degli organi di polizia che sono immediatamente intervenuti sul posto, e che hanno avviato tutti gli accertamenti utili ad individuare i responsabili».

«Il coordinamento cittadino di Forza Italia afferma in una nota il gruppo di centrodestra –, per tramite dei consiglieri comunali aderenti al medesimo gruppo politico, esprime solidarietà e vicinanza al consigliere comunale Leonardo Deleonardis e ai suoi soci per il grave atto criminale verificatosi nelle scorse ore nel porto di Savelletri, e confida nel lavoro svolto dagli inquirenti affinché possano essere presto consegnati alla giustizia gli autori di questo ignobile gesto».

«Ancora una volta la violenza incrocia la vita delle persone, in questo caso anche impegnate nelle Istituzioni – le dichiarazioni del gruppo di Movimento In Comune, Circoli Nuova Fasano e Fratelli d’Italia -. I partiti che ci onoriamo di rappresentare esprimono solidarietà e vicinanza a Leonardo De Leonardis. Quanto accaduto non deve lasciare indifferenti le Istituzioni, chiamate a far sentire la propria presenza sul territorio, minato da un messaggio che assume i connotati di un avvertimento di stampo mafioso. Esprimiamo fiducia nel lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine, allo scopo di assicurare alla giustizia i responsabili e i mandanti di questo terribile gesto».

Tagged