Torre Canne, Laghezza (Lega): «Incuria e sciatteria»

Politica Secondo Piano

Le dichiarazioni del componente del gruppo dirigente dei Circoli Nuova Fasano / Lega Salvini

FASANO – «La stagione estiva è ormai iniziata ma come al solito rimangono sempre gli stessi problemi per la più grande frazione balneare del Comune di Fasano, parliamo nello specifico di Torre Canne».

A dichiararlo è Angelo Laghezza componente del gruppo dirigente dei Circoli Nuova Fasano / Lega Salvini.

«Dopo le prime polemiche dei giorni scorsi sulla pulizia delle spiagge per la rimozione della poseidonia, considerato come evento eccezionale, ancora oggi si rinvengono tratti di costa sicuramente non idonei ad ospitare i tanti turisti presenti sulle nostre spiagge. È assolutamente necessario definire la pulizia dell’arenile pubblico con frequenza programmata.

La frazione di Torre Canne rimane come ogni anno oggetto di polemiche su tanti aspetti.

Incominciamo col dire che non esiste alcun piano di regolamentazione della viabilità e del traffico, i parcheggi a pagamento sono insufficienti e le strisce blu in molte zone non sono più evidenti, con la conseguente mancanza di introiti per le casse comunali, e con la naturale  sosta selvaggia accompagnata dalla presenza di venditori di frutta sparsi lungo la carreggiata, che meritano la giusta attenzione, con la predisposizione di spazi a loro dedicati.

Il servizio di sicurezza pubblica è frammentato. Noi teniamo molto alla sicurezza e sarebbe auspicabile, così come in tante località turistiche limitrofe, avere un servizio d’ordine presente almeno sino alle 24,00 nei weekend e nei periodi di maggior flusso turistico.

L’aumento consistente della tassa di soggiorno, avrebbe potuto definire un Piano Sicurezza con l’assunzione di Vigili Urbani a tempo determinato per tutto il periodo estivo.

Non esiste una programmazione sulla regolamentazione dell’apertura e chiusura della zona pedonale, ormai gestita a titolo di puro volontariato da un gruppo di commercianti che transennano la zona a seconda delle circostanze.

Un’altro aspetto molto trascurato da questa amministrazione è la raccolta dei rifiuti.

La differenziata su Torre Canne ha una percentuale molto bassa durante l’estate e si tendono ad ammassare rifiuti nei punti più disparati, in modo particolare agli angoli della spiaggia, creando uno scenario aberrante agli occhi dei turisti. Noi come gruppo politico, chiediamo di incentivare i controlli sugli incivili, magari con servizi in borghese delle forze di Polizia ed attivare un servizio di raccolta lungo le zone pedonali, la spiaggia ed il porto anche nelle ore pomeridiane, in modo da rendere dignitoso il transito dei turisti anche nelle ore serali.

Fasano è uno dei pochi Comuni con due importanti località turistiche balneari,Torre Canne e Savelletri, da cui tutta la cittadinanza e i commercianti fasanesi potrebbero giovare per la propria economia.

Il turismo dev’essere il punto di partenza per chi ci amministra, rendendo il nostro comune e le nostre frazioni sicure, pulite ed ordinate».

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *