“Lontano dagli occhi”, presentato in streaming il libro di Paolo Di Paolo

Cultura e Spettacolo Secondo Piano

Sul gruppo Facebook del Presidio del Libro di Fasano si è tenuto il nuovo appuntamento della rassegna “Connessioni e Relazioni”

FASANO – Si è tenuto ieri sera il nuovo appuntamento della rassegna “Connessioni e Relazioni” del Presidio del Libro di Fasano. Il cartellone messo a punto dall’associazione culturale è stato trasferito in streaming sul suo gruppo Facebook, cercando di accorciare le distanze con le storie prima di ritornare agli eventi in presenza. Ieri la giornalista Ilaria Potenza ha presentato il nuovo libro di Paolo Di Paolo, giornalista e scrittore. “Lontano dagli occhi” edito Feltrinelli è il libro più autobiografico scritto dall’autore, che racconta pezzi di vita vera nella Roma del 1983 spiegando con quanta precisione la casualità riesca a decidere per noi.

Luciana, Valentina, Cecilia, l’Irlandese, Ermes e Gaetano sono i sei personaggi del libro, che stavolta non cercano l’autore, ma lo aiutano a rivelarsi piuttosto. Si tratta di tre coppie che affrontano il periodo più complesso e magico di una coppia, quale è l’arrivo di un figlio. E Di Paolo affida al lettore un incipit – epifania per raccontare questo cambiamento attraverso il punto di vista dei padri, che esternamente non subiscono alcuna trasformazione. Eppure accettare l’idea di diventare padri può essere lo stesso.

Sono storie di solitudini, ma emerge al tempo stesso quanto questa sia una più alta forma di condivisione. Il lettore lo capisce seguendo i personaggi persi per la città di Roma, che diventa cornice di vicende politiche, culturali e della cronaca del tempo. A lei, infatti, in quell’estate dell’83 vengono raccontati i segreti più profondi. La sensazione di smarrimento dei personaggi viene contrastata dalla voglia di vivere della gente comune che si rallegra ascoltando canzoni come Tropicana o Vamos a la playa, rimenendo poi sconvolta davanti alla scomparsa di Emanuela Orlandi, al primo crollo della Democrazia cristiana e alla nascita del primo governo Craxi, che segneranno la storia del nostro Paese. Vengono raccontare storie di perdite, dolori, fughe e incomprensioni che talvolta colgono i protagonisti impreparati, davanti a una vita da imparare da capo.

“Lontano dagli occhi” è un multiverso provocatorio e commovente, che trova nella pagina nera inserita quasi al termine della narrazione l’occasione per accogliere il lettore e farlo brillare nelle sue fragilità. Dopotutto, anche questa, è una missione della letteratura.
Il prossimo appuntamento con la rassegna “Connessioni e Relazioni” si terrà il 15 giugno sul gruppo Facebook dei “Presidi del Libro” di Fasano: la docente Marcella Rizzo presenterà “Il demone della perfezione” di Roberto Cotroneo

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *