PNRR Brindisi, Amati: “Per Case e Ospedali di comunità è di 70 milioni la proposta Asl”

Attualità Prima Pagina

La nota del presidente della commissione regionale bilancio e programmazione

FASANO – “Nell’ambito dei fondi assegnati dal Pnrr per l’assistenza territoriale, la Asl di Brindisi si candida per poco meno di 70 milioni, da utilizzare nelle Case e Ospedali di comunità di Brindisi (Di Summa), Fasano, Cisternino, Mesagne, Ceglie Messapica, San Pietro Vernotico, San Pancrazio Salentino e Latiano. Farò di tutto affinché questa proposta sia approvata, considerato che Brindisi è la provincia che ha avuto maggiore lungimiranza sull’assistenza territoriale ed è perciò dotata di strutture già in esercizio, bisognose solo di ulteriori adeguamenti, progetti, studi di fattibilità e autorizzazioni, come nel caso di San Pancrazio e Brindisi-Di Summa e quella ormai prossima di Latiano”.

Lo dichiara il presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati.

“Le richieste economiche avanzate dalla Asl di Brindisi ammontano a poco meno di 70 milioni di euro e riguardano: Casa di comunità di Brindisi-Di Summa (ristrutturazione per 40 milioni di euro), Fasano (completamento per 2 milioni di euro), Cisternino (ampliamento per 7 milioni di euro), San Pietro (completamento per 6milioni di euro), Ceglie Messapica (completamento per 1,5 milioni di euro) e Mesagne (completamento per 1 milione di euro). Con riferimento agli Ospedali di comunità, invece, la richiesta riguarda: Brindisi-Di Summa (ristrutturazione per 5 milioni di euro), Ceglie Messapica (completamento per 1,2 milioni di euro), Latiano (adeguamento per 2 milioni di euro) e San Pancrazio Salentino (per 255 mila euro).

Non appena i soldi saranno resi disponibili, spero appagando tutte le richieste, bisognerà volare sia per la tempistica strettissima imposta dal Pnrr sia per la domanda di salute che saremo in grado di soddisfare con quelle opere”.

Tagged