Donato De Carolis, indagato per tentata concussione, si difende: «Io estraneo ai fatti»

Attualità Prima Pagina

Il consigliere comunale affida al suo avvocato una nota avverso le indagini condotte dalla Procura di Brindisi

FASANO – Riceviamo e pubblichiamo le dichiarazioni dell’avvocato Giacomo Cofano, per conto del consigliere comunale Donato De Carolis.

“In merito alla notizia riportata dagli organi di stampa circa l’avviso delle conclusioni delle indagini preliminari, notificato al dott. Donato De Carolis, corre immediato l’obbligo di precisare quanto segue: il mio assistito si protesta innocente e dimostrerà la sua estraneità ai fatti, e la totale infondatezza delle accuse mosse a suo carico, presso le competenti sedi, precisando di non essere stato mai ascoltato dall’autorità inquirente in merito ai fatti contestati.

Invero dalla lettura degli atti si evince che l’impianto accusatorio sia esclusivamente fondato su dichiarazioni menzognere e calunniose, captate nell’ambito di conversazioni intercorse, per buona parte, tra il sig. Ghirelli e i suoi famigliari, probabilmente frutto di vecchi dissidi, e rispetto alle quali si riserva sin d’ora ogni piùopportuna azione a tutela dell’immagine e dell’onorabilità, umana e professionale, del mio cliente.

Il dott. De Carolis, con assoluta serenità, manifesta completa e immediata disponibilità a rendere la veritiera versione dei fatti, atta a chiarire e confermare ancora una volta l’assoluta estraneità rispetto a questa assurda vicenda”.

Lascia un commento