Adesso, insieme, attiviamo la solidarietà a sostegno di Ciporti: ecco l’IBAN

Attualità Prima Pagina

A comunicarlo è il sindaco Francesco Zaccaria, che si fa garante dei fondi raccolti

DONA ORA A QUESTO IBAN: SOSTIENI “CIPORTI” PUB

IT55Q0542425800000001002130

FASANO – “È questo l’IBAN del conto corrente che è stato aperto stamattina presso la Banca Popolare di Bari. Il conto è intestato al Circolo della Stampa di Fasano, che ringrazio per la disponibilità a farci superare le formalità burocratiche. Ringrazio anche tutti coloro che in questi giorni sono stati vicini all’Amministrazione comunale e alla famiglia Baccaro manifestandoci la propria solidarietà: come primo cittadino mi faccio personalmente garante dei fondi che verranno raccolti perché, come ho già detto, stavolta il Ciporti lo riapre la città.”

A comunicarlo è il primo cittadino Francesco Zaccaria che, tramite il suo canale social, ha pubblicizzato l’iniziativa a sostegno di Giorgio e Francesco Baccaro.

“Donate quanto potete: facciamo vedere ai violenti – scrive il sindaco – che Fasano non abbassa la testa. Dobbiamo essere tanti, tantissimi, e dimostrare che le persone perbene, quando si uniscono, sono imbattibili perché sono la stragrande maggioranza della società e stanno dalla parte giusta. Poco fa si è conclusa la riunione straordinaria che avevo chiesto del Comitato per l’ordine e la sicurezza: ringrazio Prefetto, Questore, Carabinieri e Guardia di Finanza per l’immediata risposta che ci hanno garantito. Tra pochi giorni la compagnia dei Carabinieri di Fasano sarà potenziata con altre due pattuglie. Inoltre, saranno garantiti servizi di controllo straordinario, grazie alla sinergia con tutte le Forze dell’ordine nel territorio. Per sconfiggere i violenti tutti possiamo fare qualcosa: non girarsi dall’altra parte, non chiudere un occhio, ma tenerli bene aperti perché questa battaglia a difesa di casa nostra riguarda tutti, e la vinceremo solo insieme, con il buon esempio e la collaborazione fra di noi e con le Istituzioni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *