Serie D, Un Fasano spuntato cade per la terza volta

Secondo Piano Sport

In terra lucana arriva una nuova battuta d’arresto contro un Francavilla che ha sfruttato bene l’unica occasione concreta avuta

FrancavillaUs Città di Fasano: 1-0 (0-0)
Rete: 14’ s.t. Lavopa (F),
Francavilla: Boglic, Cardamone, Pagano, Digiorgio, Collocolo, Morales (26’ s.t. Cimino), Raiola, T. Grandis (22’ s.t. M. Grandis), Lavopa (47’ s.t. De Marco), Leonetti (35’ s.t. Chavarria), D’Auria. All. Lazic. A disposizione Alvigini, Lavano, Sivero, Giordano, Del Prete.
Us Città di Fasano: Guarnieri, Mambella, Rullo (41’ s.t. Richella), Colombatti, Diop, Gori, Ganci, Tuttisanti (20’ s.t. Zicarelli), Corvino, Montaldi, Gomes Forbes. All. Laterza. A disposizione Rizzo, Anglani, Pugliese, Angelini, Cobo, Schena, Bernardini.
Arbitro: Molinaro di Lamezia Terme.
Note: Ammoniti Colombatti (C), Grandis (C),

FRANCAVILLA SUL SINNI (Pz) – Nulla da fare per un Fasano poco incisivo che in terra lucana incassa una sconfitta per certi versi troppo severa, alla luce di quanto visto in campo. I padroni di casa sfruttano a dovere un’indecisione difensiva di Mambella per pennellare il gol, poi un nulla di fatto con l’attacco all’arma bianca degli ospiti che non cambia il corso della gara.

Terza sconfitta di fila che acutisce un periodo di crisi di risultati e conferma uno scarso peso specifico negli ultimi metri del campo, dove c’è una lacuna mai colmata, nonostante il gran lavoro di chi viene chiamato in campo a dare peso in avanti.

Una gara condizionata dal rettangolo di gara appesantito che ha influito sul gioco tecnico di entrambe le squadre, spesso bloccate proprio a centrocampo in una lunga fase di studio.

Il tecnico di casa Lazic conferma il modulo 4-3-3 con il solito D’Auria al centro dell’attacco, supportato sugli esterni da Lavopa e Leonetti. Per i biancazzurri di Laterza arriva un modulo speculare con l’utilizzo del giovane Tuttisanti sulla fascia mediana, completata dai veterani Gori e Ganci, mentre in avanti Corvino si affianca agli attaccanti Montaldi e Forbes.

Al pronti via la gara tarda a decollare e per vedere il primo tiro verso la porta dobbiamo aspettare la mezz’ora con Corvino che cerca la rete, ma la palla finisce alta sulla traversa. Ancora ospiti in azione al 38’ con un calcio da fermo di Gori dal limite con palla filtrante che non trova Rullo pronto alla deviazione, nonostante il suo impegno. In piena zona Cesarini, corre il 40’, arriva il primo tiro dei padroni di casa con Leonetti che dal limite non riesce a coordinarsi e la palla finisce alta sulla traversa. Sul risultato a reti bianche si va negli spogliatoi.

Nella ripresa subito più reattivo Forbes che al 2’ impegna il portiere di casa. La risposta dei lucani è più incisiva con Leonetti che viene anticipato proprio al momento del tiro, facendo tirare un sospiro di sollievo al portiere Guarnieri. Ghiotta occasione per il Fasano al 7’ con Montaldi che, su cross pennellato da Corvino, non riesce a dare la giusta deviazione alla sfera agevolando l’intervento di Boglic. Il Francavilla si scuote ed al 14’ passa: errore difensivo biancazzurro con Lavopa che fa partire un tiro a giro che supera Guarnieri. Passano solo tre minuti e Corvino prova su calcio di punizione dal limite, ma il portiere di casa è attento e para. Il Fasano pigia sull’acceleratore per cercare il pari. Al 36’ Corvino, servito da Forbes, viene anticipato al momento del tiro. Si divora il pari Colombatti al 40’, quando in combinazione con Gori non riesce a trovare la deviazione vincente sottomisura, ma l’azione era viziata da un potenziale fuorigioco.
Finisce qui la trasferta in terra lucana di un Fasano sfortunato, ma allo stesso tempo spuntato negli ultimi metri del campo. Si assottiglia il distacco dalla zona play out che ora scende a quattro punti e domenica arriva il Pomigliano per un’altra sfida salvezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *