Padel, il duo Olive-Donadoni dà vita al Centro sportivo Padol nel giorno del compleanno dell’ex cittì della nazionale

Secondo Piano Sport

La struttura sorge nella località balneare ed è dotata di 3 campi da gioco aperti tutto l’anno

TORRE CANNE – Una nuova sfida per il duo composto da Renato Olive e Roberto Donadoni che punta su un centro sportivo dedicato al Padel, una disciplina decisamente in ascesa sul panorama nazionale. Il suo nome è molto originale: centro Padol, ma non si tratta di un errore ortografico, ma bensì è la risultante della composizione delle iniziali dei due cognomi. Il taglio del nastro è avvenuto nella serata di ieri (venerdì 9 settembre) alla presenza di parenti, amici e tanti simpatizzanti. Un’idea che nasce dalla volontà di Olive e Donadoni di attrezzare un terreno presente nel nuovo quartiere di Torre Canne con una struttura sportiva efficiente e pronta ad accogliere tutti gli appassionati della disciplina del Padel. Il risultato è sotto gli occhi di tutti.

Videointervista a Renato Olive, proprietario del Centro sportivo Padol

Una perfetta sinergia tra due interpreti del mondo del calcio che si sono ritrovati in questa nuova avventura, ma senza tradire la loro passione innata per il calcio. Una scommessa che si concretizza ed è pronta a regalare alla città ed in generale a tutto il territorio una struttura sportiva attrezzata per lo svolgimento della pratica del Padel.

Videointervista a Roberto Donadoni, proprietario del centro sportivo Padol

La serata è stata caratterizzata dal classico taglio del nastro, ma non prima di aver provveduto alla benedizione religiosa di rito. Un ricco buffet ha deliziato i presenti che hanno già iniziato a prendere dimestichezza con i campi, assistendo alle partite che si sono svolte in simultanea.

Una serata decisamente particolare per Donadoni che oltre a festeggiare questa nuova avventura ha spento le 59 candelina di una torta che ha ricordato in maniera inequivocabile a tutti i presenti il compleanno dell’ex rossonero.

(Fotoservizio Mario Rosato)

Tagged