L’Us Lecce scende in campo con le maglie del “sorriso del guerriero” di Custodero per affrontare la Juventus

Secondo Piano Sport

Nella tana dei lupi del Via del Mare approda in serie A la lotta del “nostro portiere”

LECCE – Il “nostro” guerriero non si arrende e non si arrenderà mai. La partita più importante di Giovanni Custodero, quella per la vita, approda anche sul rettangolo di gioco di un campo di calcio di serie A. Il “nostro portiere”, adesso il “portiere di tutti”, vuole continuare a tenere inviolata la sua porta in questa particolare partita ed ora può fare affidamento anche sull’aiuto dell’Us Lecce che questo pomeriggio scenderà in campo con la maglia “Smiling Warrior”, il sorriso del guerriero, nel corso della gara interna contro la Juventus.

La lotta senza frontiere di Custodero approda in A

Alle ore 15 al “Via del Mare”, in occasione della partita Us Lecce-Fc Juventus, nella tana dei lupi, ci sarà anche il suo sorriso a raccontare ai presenti la sua forza di volontà per lottare senza frontiere, esaltando i valori dello sport esportati nella vita quotidiana.

Forza Giovanni, non smetteremo mai di raccontare la cronaca della tua partita-vita perché nel nostro piccolo ti vogliano stare vicini, esaltando la tua lotta e pronti a gioie ogni qualvolta avrai salvato la tua porta, convinti che anche nella vita si può mettere giù la saracinesca e negare la gioia del gol a chiunque sia l’avversario di turno.

Il “nostro” guerriero in compagnia anche del citti Robero Macini e Zia Caterina
Il comunicato stampa dell’Us Lecce che sostiene l’iniziativa

“L’U.S. Lecce sostiene l’iniziativa di beneficenza, e invita i suoi tifosi a fare lo stesso, in favore di Giovanni Custodero, indossando la maglietta realizzata da alcuni suoi amici al fine di raccogliere fondi per sostenere le cure mediche del giovane pugliese, di Pezze di Greco (Br), affetto da una rara patologia.
Giovanni Custodero, 24enne, grande sportivo, amante del calcio, ha giocato in porta fino a quando non gli è stata diagnosticata una rara forma di sarcoma osseo, un tumore particolarmente aggressivo che colpisce l’apparato scheletrico, che si manifesta nella maggior parte dei casi in età adolescenziale. Per Giovanni, dal giorno della scoperta, è cominciato un lungo calvario, dovendo subire l’amputazione di un arto e l’asportazione di una parte del cranio. Lo sfortunato ragazzo ha già sostenuto tre cicli di chemioterapia, facendo la spola tra Fasano e Firenze, ma i costi stanno lievitando così i suoi amici più cari hanno attivato un’iniziativa encomiabile. Hanno stampato alcune magliette con un simbolo, lo Smiling Warrior, il sorriso del guerriero, che più di tutti gli altri slogan identifica la voglia di combattere di Giovanni che sogna di calcare nuovamente un campo di calcio. Una maglietta ottenibile con un contributo volontario. In occasione della gara Lecce Juventus il tecnico Liverani e la squadra indosseranno il “sorriso del guerriero”! Forza Giovanni siamo tutti con te!”

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *