Serie D, un Fasano che piace cala la remuntada e batte un’ostica Altamura

Calcio

Nella dodicesima di ritorno la vittoria arriva con la doppietta di un incontenibile Dellino LE FOTO

FASANO – Una ripresa travolgente consegna la vittoria ai biancazzurri che superano in rimonta una quotata Team Altamura (3-2) capace di sfodera un primo tempo a tutta birra. Ai biancazzurri è bastato ritoccare qualcosa nell’assetto tattico per mettere alle corde gli avversari che in avvio di ripresa erano già in debito d’ossigeno. Il neoentrato Dellino cala una doppietta di ottima fattura, nel mezzo le solite giocate di un Melillo incontenibile, a completare l’opera il ritrovato Dambros che mette la ciliegina sulla torta di una vittoria preziosa per continuare a credere nella salvezza senza passare dai play-out.

Nella dodicesima di ritorno il Fasano cerca la conferma dopo l’ottima prova di Molfetta, di contro la Team Altamura vuole ritornare alla vittoria, dopo il pari interno con la Puteolana.

Gli ospiti di mister Manco puntano sul 3-5-2 con le punte Tedesco e Spano

La Team Altamura di coach Monticciolo, squalificato al suo posto Manco, punta sul 3-5-2 con in avanti Tedesco e Spano, mentre a centrocampo c’è Fedel, Logoluso e Baradji, supportati sugli esterni da Casiello e Lorenzo.

Biancazzurri orfani di Meduri e Dorval per un 4-3-2-1 con Lopez in avanti

Il tecnico di casa Costantini deve fare a meno di Maduri e Dorval e punta sul 4-3-2-1 con Lopez unica punta, mentre alle spalle c’è Gentile ed il fantasista Melillo. Nel cerchio spazio a Urruty, supportato sui lati da Gille e Bernardini.

Un avvio di marca ospite con il vantaggio al primo affondo

In cronaca lunga fase di studio in avvio di gara con una supremazia degli ospiti che trovano il vantaggio al primo affondo decisivo. Corre il 15’ e Tedesco si destreggia al limite dell’area servendo un diagonale invitante per Casiello che si presenta in area battendo imparabilmente. La reazione dei padroni di casa arriva al 31’ con un’azione di Lopez dalla sinistra che non trova pronto alla deviazione vincente Bernardini, con palla che finisce sul fondo. Rischia grosso il Fasano al 38’ al termine di un’azione in profondità di Spano, ma il tiro dal limite finisce sul fondo.

I cambi danno nuova linfa ai biancazzurri che accendono la freccia

Nella ripresa il Fasano avanza il proprio baricentro, ma non trova sbocchi. Al 10’ gli ospiti si propongono con Casiello che pesca in area Bozzi, ma senza successo. I locali trovano la giusta profondità al 13’ con Dellino, servito da Lopez, che dal limite insacca dal limite per il pareggio. Ancora Fasano al 15’ con Dellino, servito in profondità da Melillo, che non inquadra lo specchio della porta. Il sorpasso è solo rinviato. Al 22’ combinazione vincente tra Dambros con Dellino che si supera ed infila la sua doppietta personale. Corner al 32’ di Melillo per l’incornata di De Miranda che finisce fuori a fil di palo. Ritornano in avanti gli ospiti al 33’ con Spano che in diagonale non inquadra la porta. Il Fasano non abbassa i ritmi: corre il 39’ e Melillo illumina un travolgente Dambros che insacca con un diagonale imprendibile. Sullo scadere ci pensa Spano ad accorciare le distanze con un gran tiro dalla distanza che non lascia scampo ai padroni di casa. Prima del triplice fischio c’è ancora il tempo per vedere Dellino in azione con Donini che si supera per evitare la marcatura.

Il tabellino della gara

Us Città di Fasano-Team Altamura: 3-2 (0-1)
Rete: 15’ p.t. Casiello (A), 13’ s.t., 22’ s.t. Dellino (F), 39’ s.t. Dambros (F), 48’ s.t. Spano (A).
Us Città di Fasano: Suma, Camara, Urquiza (41’ s.t. Dellino), Urruty Bourras, Lopez Petruzzi, De Miranda, Gille (7’ s.t. Amoruso), Bernardini, Lopez (17’ s.t. Dambros), Melillo (44’ s.t. Nellar), Gentile. All. Costantini. A disposizione Pontet, Omerovic, Taddeo, Losavio, Trovè.
Team Altamura: Donini, Gambuzza (27’ s.t. Sisall), Casiello, Logoluso (43’ s.t. Lucchese), Lanzolla, Russo (27’ s.t. Lo Russo), Lorenzo (27’ s.t. Ansani), Baradji, Tedesco (33’ p.t. Bozzi), Spano, Fedel. All. Manco. A disposizione Bozzi, Pantano, Kanoute, Langone.
Arbitro: Albano di Venezia.
Note: Ammoniti Fedel (A), Lopez (F), Gambuzza (A), Baradji (A), Lopez Petruzzi (F). Rec. p.t. 3’; s.t. 4’.

(Fotoservizio Mario Rosato)
Tagged