Serie D, la capolista Casarano ospite di un galvanizzato Us Fasano

Calcio

Nella terza di ritorno arriva la prova del nove per i biancazzurri che vogliono risalire la classifica

FASANO – Prova di maturità per l’Us Fasano che tra le mura amiche aspetta la corazzata Casarano, con il sogno, sulla carta proibito, di continuare a raccogliere punti nella lunga corsa verso la salvezza. Siamo alla terza di ritorno ed i biancazzurri di mister Costantini si presentano al “Curlo” con la forza di una squadra, riveduta e corretta dal mercato invernale, che inizia a mostrare i muscoli ed un gioco corale di tutto rispetto. La prova è sotto gli occhi di tutti con il poker rifilato in trasferta al Sorrento (0-4) che si commenta da solo.

Un Casarano che punta a consolidare la vetta

Il Casarano di mister Feola si presenta con la massima attenzione per non ripetere quanto accaduto solo domenica scorsa, quando ha segnato inaspettatamente il passo sul campo del Real Agro Aversa (2-0), prima di calare il pronto riscatto interno, nel turno infrasettimanale di mercoledì scorso, contro il Portici (4-0).

Vittoria all’inglese per i salentini all’andata

La gara d’andata fece emergere la vittoria dei salentini (2-0), al termine di una sfida dove evidente fu il gap tra le due formazioni, con i chiari limiti della squadra biancazzurra mostrati ad inizio stagione. Ora non poche sono le novità ed appare chiaro che sarebbe un errore pensare che la classifica possa influire in maniera determinante sul pronostico.

I salentini dovrebbero optare per il modulo tattico 4-3-1-2 con la coppia d’attacco affidata a Favetta e Santoro, non saranno della sfida Negro, Giacomarro e Sansone.

Il Fasano continua a rinforzarsi

Sul fronte interno si profila il modulo 3-4-1-2 con in avanti Dombros e Dellino, mentre al posto dello squalificato Durval potrebbe andare Gillè, al suo debutto fin dal primo minuto. Alla vigilia della sfida l’Us Fasano ha formalizzato l’ingaggio del centrocampista Fabio Meduri, proveniente dal Città di Sant’Agata (serie D, girone I). Regista classe 1991, Meduri è cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta e vanta nella sua carriera tante presenze tra i professionisti con le maglie di Monza, Foggia, Lumezzane, Barletta, Cosenza e Triestina. A seguire è stato ingaggiato anche il difensore centrale argentino classe 2002 Gianluca Maffini, cresciuto calcisticamente nel Banfield, squadra con cui ha poi anche debuttato in serie A argentina.

Fischio d’inizio fissato alle ore 14:30 al “Curlo” con la direzione di gara affidata a Domenico Castellone di Napoli.

Tagged