Serie D, Il Fasano a Nardò per dare continuità ai risultati

Calcio

Nuovo derby per i biancazzurri questa volta in trasferta

NARDO’ – Prima trasferta stagionale per l’Us Città di Fasano che sarà di scena sul campo del “Giovanni Paolo II” di Nardò. Una sfida delicata per i biancazzurri che cercano continuità sul campo di un Nardò in evidente difficoltà d’organico, ancora incompleto in difesa ed a centrocampo, ma ha avuto il merito di superare il primo turno di Coppa Italia a Casarano, dopo i calci di rigore, mentre a Foggia è uscito di scena, sempre dopo l’appendice dei tiri dagli undici metri. Il tecnico granata Antonio Foglia Manzillo conta molto sul calore del proprio pubblico per frenare le giocate degli ospiti, ma senza dimenticare che sarà ancora più difficile impostare il gioco su un campo di gioco al limite della praticabilità.

Il tecnico granata Foglia Manzillo punta su un 4-3-3

Il tecnico di casa dovrebbe puntare su un modulo tattico 4-3-3 con in avanti Avantaggiato, Calemme e Camara. I granata sono reduci dalla sconfitta di misura di Gravina (3-2) del debutto, dove andarono a segno Camara e Calemme, quest’ultimo su calcio di rigore. Un Nardò che compromise la gara con un avvio in sordina che agevolò i padroni di casa.

Modulo classico per i biancazzurri di mister Laterza

Sul fronte biancazzurro il tecnico Laterza dovrebbe puntare sul modulo 4-4-2 con in avanti il duo composto da Diaz e Forbes, ma non si esclude l’utilizzo di Cavaliere da subito, altrimenti scenderà in campo in gara in corso. Non ci sono particolari novità rispetto a domenica scorsa, fatta eccezione sul probabile impiego di Lanzone sulla fascia, al posto di El Kabbou Elazz.

L’esterno Imad El Kabbou Elazz in azione
Probabili formazioni

Nardò (4-3-3): Mirarco; Centonze, Aquaro, Stranieri, Frisenda; Cancelli, Mengoli, Danucci; Avantaggiato, Calemme, Camara. All. Foglia Manzillo.
Us Città di Fasano (4-4-2): Suma; De Vitis, Rizzo, Gonzalez, Diop; El Kabbou, Ganci, Bernardini, Corvino; Diaz, Forbes. All. Laterza.
Arbitro: Baratta di Rossano.
Fischio d’inizio: Stadio “Giovanni Paolo II” ore 15.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *