Serie D, il Corvo apre le ali e vola verso altri lidi non prima di ringraziare il popolo biancazzurro

Calcio Secondo Piano

Il bomber dei tifosi ha voluto comunicare in prima persona il suo addio alla maglia dell’Us Fasano

FASANO – Un addio con un lacrimuccia sul viso per il bomber di sempre Vincenzo Corvino che ha deciso di rendere noto il suo saluto alla Città della Selva direttamente, senza attendere che gli eventi rendano ufficiali le indiscrezioni di corridoio.

“Eccoci qua… dopo tre anni, tre stagioni meravigliose e 40 goal, la mia avventura in bianco e azzurro giunge al termine. Vorrei ringraziarvi tutti, uno per uno e per nome e cognome, ma siete veramente troppi! Per questo ringrazio l’intera Città, perchè non ho solo giocato in una squadra di calcio, io con voi ho costruito una famiglia, una famiglia chiamata Fasano. Un grazie speciale lo devo al grande presidente D’Amico che mi ha sempre trattato come un figlio, supportandomi e consigliandomi come pochi sanno fare e per questo lo stimo e lo elogio e non finirò mai di ringraziarlo. Un altro ringraziamento importante lo dedico al mio mister Laterza e il suo staff, per avermi permesso di esprimere al meglio le mie qualità e per l’affetto che ho ricevuto. Lascio Fasano con un solo rammarico: quello di non aver portato a casa la coppa che tutti noi meritavamo dopo un percorso straordinario, ma vi auguro con tutto il cuore di vincerla. Per Fasano grande rispetto.
Un in bocca al lupo per tutto!” Il vostro Corvo”.

Vincenzo Corvino, l’esultanza dopo una rete

Una lettera scritta a punta di penna con il cuore in mano a dimostrazione di una partenza che non poteva non lasciare il segno in lui e nel popolo biancazzurro.

Per la società dell’Us Fasano inizia decisamente in salita il calcio mercato per la costruzione di una nuova rosa che ha già perso Augusto Diaz, Facundo Ganci ed a breve anche Manuel Gonzalez.

Tagged

Lascia un commento