Serie D, al “Curlo” arriva il Brindisi per un derby con la pesante posta in palio

Calcio

Nella quarta giornata l’Us Fasano cerca la vittoria per invertire la marcia verso il basso

FASANO – Aria di derby al “Curlo”, nel giorno della riapertura, anche se parziale, degli spalti. Saranno in 600 ad incoraggiare un’Us Fasano che in quest’avvio di stagione sta incontrando non poche difficoltà.

“I tifosi sono il valore aggiunto e credo che domani avremo bisogno di loro per puntare alla vittoria. Siamo reduci da una buona prova a Casarano, ma adesso dobbiamo cercare di coniugare le prestazioni positive con i risultati. Siamo una squadra giovane ed abbiamo bisogno di tempo, ma credo che possiamo fare bene nel derby”.

(Il tecnico Raimondo Catalano)
Raimondo Catalano, tecnico Us Fasano

L’Us Fasano arriva alla sfida ancora a secco di vittorie, avendo centrato un solo pari nelle precedenti tre partite, per l’esattezza nella sfida interna con il Sorrento (1-1) che ha registrato il vantaggio biancazzurro ad opera di capitan Giorgio Bernardini.

Il Brindisi viaggia a punteggio pieno

Sarà un Brindisi galvanizzato dal punteggio pieno, quello che si scenderà sul manto erboso del “Curlo”. Una squadra che può fare i conti con una coppia da gol composta da Federico Cerone e Loris Palazzo, per loro una doppietta a testa. Il tecnico Claudio De Luca punta su una formazione offensiva con il modulo 3-4-3 che gli permette di schierare Giuseppe Lacarra in sinergia con gli stessi Cerone e Palazzo negli ultimi metri del campo. Una squadra ben quadrata che può fare affidamento anche sul gioiellino Antonio Boccadamo, terzino classe 1999, andato a rete proprio nell’ultima uscita interna.

Us Fasano che conferma il modulo 4-3-3

I biancazzurri di casa dovrebbero puntare sul noto modulo tattico 4-3-3 con la fondata probabilità che in avanti venga confermato il terzetto composto da Francesco Trové, terminale avanzato, supportato alle spalle da Davide Cavaliere ed Enis Nadarevic. Potrebbero essere due, quindi, gli under nella linea avanzata, lasciando al tecnico la possibilità di completare lo scacchiere dei giovanissimi obbligatori in campo puntando sulla difesa e sulla porta. Per la cronaca finora i biancazzurri hanno siglato solo 2 reti, oltre al centrocampista Bernardini a segno è andato il difensore Gennaro Russo. Un dato oggettivo che mostra la spiccata sterilità dell’attacco, un dato oggettivo che fa scivolare, nello specifico, la squadra all’ultimo posto del girone.

Fischio d’inizio fissato alle ore 15 al “Curlo” con la direzione di gara affidata a Giuseppe Vingo di Pisa, per una gara ad accesso di pubblico limitato ed il divieto di trasferta per gli ospiti.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *