Strangolato e costretto a ingerire spilli: il gatto salvato da “Quattrozampe nel Cuore”

Rubrica Secondo Piano

L’ennesima assurda storia. Per rispetto dei lettori, abbiamo deciso di non pubblicare le immagini

FASANO – Il maltrattamento degli animali è un grave problema che purtroppo persiste e ne è dimostrazione l’ultimo episodio accaduto proprio in territorio fasanese. La scorsa domenica è stato ritrovato a Savelletri un gattino in pessime condizioni. Dopo la segnalazione su Facebook, due volontarie dell’associazione “Quattrozampe nel cuore” sono intervenute per soccorrere l’animale insieme alla Polizia municipale.

Il gatto è stato subito condotto in clinica veterinaria ed è stato sottoposto alle cure necessarie. A seguito di una radiografia, sono stati ritrovati degli spilli nel corpo dell’animale, che a quanto pare è stato costretto ad ingerirli. Inoltre, ben visibile, è una profonda ferita al collo, segno di violenze subite per mezzo di un fil di ferro stretto con forza attorno alla testa del povero gatto. Al momento, l’animale è sotto l’attenta custodia dell’associazione.

Per tutelare la sensibilità dei nostri lettori abbiamo deciso, per scelta redazionale, di oscurare le immagini che ci sono giunte dall’associazione. Sensibilità che, com’è chiaro, non appartiene a tutti.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *