Serie D, Us Fasano a testa alta anche allo “Iacovone” contro il quotato Taranto

Calcio Secondo Piano

Nel recupero della decima giornata i biancazzurri sfoderano una prestazione di carattere

TARANTO – Una prova di carattere dell’Us Fasano che permette di uscire indenne dal rettangolo di gara dello “Iacovone” imponendo un pari a reti bianche ad un ostico Taranto costruito per vincere ed alle prese con i tanti recuperi. Si allunga la striscia positiva dei biancazzurri di mister Costantini che confermano la perfetta media inglese, nella corsa versa la risalita dai bassifondi della classifica. Un pareggio frutto di una perfetta tenuta tecnico-tattica dei biancazzurri che hanno sfoderato una prestazione arcigna e generosa capace di tenere testa agli avversari anche quando sono rimasti in dieci uomini fin dal 36’della prima frazione. Resta la spiccata “leggerezza” in attacco, ma dalla cinta in giù la squadra cresce a vista d’occhio tanto da riuscire ad ingabbiare le giocate dell’esperto tecnico, l’ex di turno, Laterza.

Nel recupero della decima giornata emerge un pareggio che fa classifica e continua a fare morale, con il quarto risultato utile consecutivo che ha portato in dote ai biancazzurri ben 6 punti, considerando che ha incontrato in esterno anche il Picerno ed il Taranto.

Laterza incontra il suo passato

Il tecnico Laterza incrocia il suo passato affrontando l’Us Fasano dove ha inanellato ben 6 stagioni, raccogliendo non pochi trionfi e traghettando la squadra verso lo sbarco nella quarta serie nazionale, risultando l’allenatore biancazzurro più vincente di sempre. Gara emotiva con tanti ex di turno che rendono la sfida ricca di contenuti.

Il Taranto punta sul tour over con il 4-2-3-1

I padroni di casa confermano il modulo tattico 4-2-3-1 con una vera e propria rivoluzione rispetto agli undici visti all’opera nello scorso turno. In avanti Abayan, supportato alle spalle da Santarpia, Acquadro e Guastamacchia.

Fasano con un modulo 3-5-2 con Melillo in avanti

Rispondono i biancazzurri di mister Costantini con il modulo 3-5-2 che vede in avanti Losavio supportato immediatamente alle sue spalle da Melillo. Nella linea mediana, sugli esterni Difino e Durval, mentre nel cerchio Urruty, Amoruso e Bernardini.

Una gara bloccata sul piano tecnico-tattico

In cronaca lunga fase di studio tra le due squadre che si temono al di là di quanto dica la classifica. I biancazzurri provano a spingere nella propria metà campo il Taranto e nei primi 20 minuti guadagnano uno score 3-0 sui corner. Al 22’ sugli sviluppi del primo calcio d’angolo degli jonici Guastamacchia non impatta bene agevolando l’intervento di Suma. Punizione dalla trequarti per i locali al 33’ con Marsili che spedisce alto sulla traversa. Al 36’ il Fasano resta in dieci uomini per l’espulsione di Amoruso, reo di aver incassato il secondo giallo per gioco scorretto.

Nella ripresa una difesa ordinata

In apertura di tempo al 3’ Suma blocca a terra un tiro di punizione da limite di Marsili. Ancora locali all’9’ con Marsili che da fuori area manda direttamente sul fondo. Al 13’ Suma deve intervenire sul colpo di testa di Guastamacchia, sugli sviluppi di un corner di Marsili. La risposta degli ospiti arriva al 20’ con Bernardini su calcio da fermo dal limite con palla deviata in corner. Ancora Fasano al 23’ con Nellar che su punizione cerca la punizione a giro. Scheggia la traversa Gonzalez al 33’ su intervento in acrobazia in piena area biancazzurra. Si ristabilizza la parità numerica in campo al 38’ con l’espulsione di Diaz per fallo su Camarà.

Il tabellino della gara

Taranto Fc 1927-Us Città di Fasano: 0-0
Taranto Fc 1927: Ciezkowski, Shehu, Ferrara, Marsili, Gonzalez, Guastamacchia, Guaita (14’ s.t. Falcone), Diaby (41’ s.t. Matute), Abayan (30’ s.t. Tissone), Acquadro (4’ s.t. Diaz), Santarpia (14’ Mastromonaco). All. Laterza. A disposizione Zecchino, Rizzo, Boccia, Marrazzo.
Us Città di Fasano: Suma, Urquiza, Dorval, Urruty (30’ s.t. Narese), Lopez Petruzzi, Camara, Melillo (8’ s.t. Lopez; 45’ s.t. Trovè), Amoruso, Losavio (14’ s.t. Dellino), Bernardini, Difino (17’ s.t. Nellar). All. Costantini. A disposizione Caccetta, De Miranda, De Carolis, Lanzone.
Arbitro: Fantozzi di Civitachecchia.
Note: Espulso al 36’ p.t. Amoruso (F), al 38’s.t. Diaz (T). Ammoniti Diaby (T), Urruty (F), Melillo (F), Dellino (F), Ferrara (T), Urquiza (F). Rec. p.t. 2’; s.t. 6’.

(in aggiornarmento)

Tagged