Serie D, Us Fasano a picco sul fondo dopo la pesante sconfitta di Gravina

Calcio Secondo Piano

Nel recupero della quinta giornata i biancazzurri mostrano l’evidente sterilità ed incassano 3 reti

GRAVINA – Ancora una sconfitta per l’Us Fasano che cede la posta in palio nello scontro diretto di Gravina (3-0) al termine di una gara che ha evidenziato le grosse lacune di una squadra che pecca di qualità e gioco. Una sconfitta che mortifica la classifica biancazzurra, sempre più sul fondo, ma fotografa il momento di una squadra che non riesce ad invertire la rotta di una marcia che la porta alla retrocessione diretta.
Sul sintetico dello “Stefano Vicini” i biancazzurri incassano una sconfitta netta, nonostante qualche barlume di buon gioco nella ripresa. I murgiani giocano sul velluto calando un tris al cospetto di una squadra che ha mostrato a chiare lettere la sua sterilità offensiva, con un gioco a volte macchinoso negli ultimi metri del campo che ha fatto la fortuna dei locali.

Il Gravina dal canto suo è tornato al gol dopo un digiuno di tre gare e lo ha fatto con i fuochi d’artificio, andando a segno con il giovane Ficara nel primo tempo e trovando le successive reti nella ripresa. Nel mezzo i troppi errori sottorete dei biancazzurri hanno agevolato il gioco dei locali che hanno ringraziato e infilato una vittoria pesante per loro, ma mortificante per i biancazzurri.

Fasano con il classico 4-4-2 con Lanzone e Trovè sulle fasce

L’Us Fasano di mister Costantini conferma il modulo 4-4-2 con in avanti il duo composto da Stracqualursi e Nadarevic, mentre sugli esterni di centrocampo c’è la novità data dagli under Lanzone e Trovè, con Narese arretrato in difesa.

Vito Costantini, il tecnico dell’Us Città di Fasano
Gravina con il 4-3-3 ed il fantasista Vicedomini in cabina

I padroni di casa confermano un tris di attaccanti, con il tecnico Gaburro che punta sul modulo 4-3-3 che vede in avanti Ben Khalek, Di Vanni e Ficara, mentre in cabina di regia l’esperto Vicedomini, supportato sulle fasce da Messori e De Feo.

Sblocca la gara il giovane Ficara con un tiro a giro

In cronaca lunga fase di studio tra le due squadre con il Gravina che prova a scardinare la difesa ospite, ma i biancazzurri reggono bene all’impatto, puntando sulle ripartenze. Al 14’ punizione dei padroni di casa con Vicedomini dal limite e palla che si spegna tra le maglie difensive biancazzurre. La risposta ospite giunge al 32’ con Stracqualursi che fa la sponda di testa per Bernardini che cerca la conclusione verso la porta, ma senza inquadrare lo specchio. Il vantaggio dei locali arriva con un blitz al 36’ del giovane Ficara che si presenta al limite dell’aria, su suggerimento di Ben Khalek, e manda la palla sotto l’incrocio, con un sinistro a giro imprendibile. Invoca il calcio di rigore il Gravina al 44’ con Chiaradia che va a terra su contatto con Narese, ma l’arbitro a due passi dall’azione sorvola. Ospiti vicini al pari al 45’ con Nellar, su sponda De Miranda, ma la palla finisce sul fondo a portiere praticamente battuto.

Il Fasano spreca ed il locali blindano il vantaggio

Al pronti via ghiotta occasione per gli ospiti al 2’ con Trovè che approfitta di un’incertezza della difesa locale e si presenta tutto solo davanti al portiere, ma quest’ultimo lo chiude in corner. Al 8’ deve intervenire Suma per deviare in angolo un cross velenoso di Chiaradia. Alla battuta del corner lo stesso Chiaradia che pennella per la testa di Di Vani che insacca per il raddoppio. Punizione da posizione defilata di Vicedomini per Gilli che di tacco prova la deviazione vincente, ma senza successo. Fasano vicino al gol al 18’ con il neoentrato Dellino che colpisce il palo dal limite, sugli sviluppi di un corner di Nadarevic. Invoca il rigore il Fasano al 22’ per un contatto in area su Bernardini, ma l’arbitro fa proseguire. Ancora ospiti al 23’ con Stracqualursi che di testa, su cross di Nardarevic, impegna Martellone in presa aerea. Tris del Gravina servito al 32’ con Mady che incorna su corner di Gjonaj. Al 42’ Bernandini prova la conclusione da fuori senza successo. Ancora ospiti in azione al 43’ con Dellino che serve per Trovè che spedisce incredibilmente fuori da buona posizione, solo d’avanti al portiere.

Il tabellino della gara

Gravina-Us Città di Fasano: 3-0 (1-0)
Reti: 36’ p.t. Ficara (G), 8’ s.t. Di Vani (G), 32’ s.t. Mady (G).
Gravina: Martellone, Dentamaro, Chiaradia (41’ s.t. Nocerino), Vicedomini, Gilli, Perez, De Feo, Messori (36’ s.t. Correnti), Di Vanni (26’ s.t. Mady), Ficara (20’ s.t. Gjonaj), Ben Khalek (26’ s.t. D’Addabbo). All. Gaburro. A disposizione Pagkratis, Bisconti, Panebianco, Degol.
Us Città di Fasano: Suma, Narese, Brescia, Nellar (15’ s.t. Urutty), De Miranda, Lanzone (12’ s.t. Dellino), Bernardini, Stracqualursi, Nadarevic, Trovè. All. Costantini. A disposizione Caccetta, Lopez, Amoruso, Difino, Calabria, Castrovilli, Taddeo.
Arbitro: Esposito di Napoli.
Note: Ammoniti Messori (G), Vicedomini (G), Trovè (F), Perez (G). Rec. p.t. 1’; s.t. 4’.

Tagged