Serie D, Il Fasano cala una cinquina e centra la salvezza

Calcio Secondo Piano

Nulla da fare per la Sarnese che si arrende nella ripresa e consegna ai biancazzurri i punti per la matematica permanenza LE FOTO

Us Città di Fasano-Sarnese 1926: 5-1 (1-0)
Reti: 18’ p.t.  Adamo (aut); 13’ s.t. Montaldi (F), 17’ s.t. Sannia Sim. (S), 33’ s.t. Corvino (F), 37’ s.t. Forbes (F), 43′ s.t. Ganci (F).
Us Città di Fasano: Guarnieri, Mambella (39’ s.t. Pugliese), Diop, Ganci, Rullo, Colombatti, Serri (17’ s.t. Gomes Forbes), Gori, Zicarelli (29’ s.t. Tuttisanti), Corvino (39’ s.t. Pantaleo), Montaldi (35’ s.t. Richella). All. Laterza. A disposizione Suma, Angelini, Cobo Galvez, Schena.
Sarnese 1926: Mennella (28’ s.t. Scognamiglio), Adamo, Siciliano, Siannia Sim., Sannia And., Terricciano (35’ s.t. Manzo), Cassata (29’ s.t. Rossi), Langella, Maione, Lepre, Sellitti (25’ s.t. De Simone). All. Pepe. A disposizione Crispini, Juliano, Maiorano, Sorriso.
Arbitro: Taricone di Perugia.
Note: Spettatori 800 circa. Ammoniti Colombatti (F), Mambella (F), Cassata (S). Rec. p.t. 2’; s.t. 5′.

FASANO – Una vittoria scoppiettante permette ai biancazzurri di centrare i punti necessari per la matematica certezza della salvezza. Quando mancano solo tre gare al termine della regular season il distacco dalla zona play-out sale a 10, complice lo scivolone interno del Nola e la battuta d’arresto esterna del Nardò.

Salvezza matematica centrata al primo colpo

I biancazzurri mettono a segno il primo match point ed al “Curlo” è già festa per la salvezza centrata in anticipo sul rompete le righe.

Un selfie per immortalare la salvezza già raggiunta

In campo il tecnico di casa Laterza opta per un modulo 4-4-2 con in avanti Zicarelli in coppia con Montaldi, mentre nel cerchio di centrocampo Gori e Ganci. Risponde il tecnico ospite Pepe con un modulo speculare che vede in avanti la coppia composta da Maione e Lepre.

Un primo tempo caratterizzato da un’autorete

In cronaca al 3’ Zicarelli impegna l’estremo difensore al termine di un’azione in area. Si ripetono i locali all’8’ con Serri che si destreggia dal limite dell’area servendo Zicarelli che impegna Mennella. Ancora locali due minuti più tardi su punizione di Gori con l’estremo difensore che si supera. Al 15’ Corvino prova la conclusione da fuori con il portiere che respinge. Il vantaggio dei locali giunge al 18’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Serri con Adamo che respinge nella propria porta nel più classico degli autogol. La reazione ospite giunte al 22’ con lo stesso Adamo che crossa al centro per Lepre che di testa non riesce ad inquadrare la porta da buona posizione. Fasano vicino al raddoppio alla mezzora con Zicarelli che non trova la deviazione vincente su cross di Diop dalla bandiera. Al 32’ è Corvino che cerca una magia da posizione angolata, ma la palla non finisce nello specchio della porta. La Sarnese prova ad alzare il baricentro del proprio gioco con i calci da fermo. Al 38’ Langella chiama alla parata Guarnieri. Prima dello scadere di tempo Serri impegna Mennella, ma sulla ribattuta Zicarelli non trova lo specchio della porta.

L’esultanza dei biancazzurri dopo la rete del vantaggio
Una ripresa scoppiettante regala gol a grappoli

Nella ripresa subito intraprendente il Fasano con Corvino che al 8’ non trova il compagno smarcato al centro dell’area con la difesa ospite che si salva. Si rifugia in corner Guarnieri su staffilata dalla distanza di Sellitti al 11’. Il raddoppio è servito al 13’ con gran tiro dalla limite di Montaldi, bravo a smarcarsi ed a trovare l’angolino basso. La reazione ospite è rabbiosa e si concretizza al 17’ sugli sviluppi di un corner con Simone Sannia che insacca di testa accorciando le distanze. Il tris è servito al 33’ con Corvino che va a rete su cross dalla sinistra di Forbes, regalando più tranquillità ai propri compagni di squadra. Il Fasano gioca sul velluto e con Forbes centra il poker al 37’, al termine di un’azione personale di Richella. Il risultato diventa ancora più rotondo al 43’ con Ganci che spedisce in rete la palla in seguito ad un’azione in mischia nell’area ospite.

(fotoservizio Mario Rosato)

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *