Serie D, pari in rimonta per l’Us Fasano nel derby in trasferta

Calcio Secondo Piano

Nella quarta di ritorno i biancazzurri recuperano il doppio svantaggio nella ripresa

BRINDISI – Un pareggio acciuffato nella ripresa, dopo un primo tempo dove l’Us Fasano ha lasciato campo e palla agli avversari. Il derby del “Fanuzzi” allunga la serie positiva dei fasanesi che confermano l’imbattibilità dall’inizio del girone ritorno, ma devono recriminare per una gara che poteva dare ben altro slancio alla classifica biancazzurra. Certo dopo il doppio svantaggio incassato all’intervallo era difficile pensare ad un risultato positivo, ma la reazione dell’Us Fasano è stata rabbiosa. Non pervenuta la prestazione nel primo tempo con una squadra inconsistente che ha sofferto troppo l’assenza di Melillo, ma allo stesso tempo è mancata nella difesa ed anche sulle fasce, dove i locali hanno dettato legge. La seconda frazione ha ribaltato i valori visti in campo in precedenza portando sugli scudi il giovane Losavio, autore anche di una marcatura, che ha giganteggiato sulla fascia, risultando una spina del fianco dei padroni di casa. Buono il debutto di Meduri, da rivedere quello di Maffini.

Il Fasano punta sul 3-4-1-2 con non poche sorprese

Novità per i biancazzurri del tecnico Costantini che punta sul modulo 3-4-1-2 con Nellar alle spalle del duo d’attacco composto da Lopez e Dambros. In campo dal primo minuto l’esterno under Gentile, mentre in difesa esordisce l’altro under Maffini. Assente Melillo per infortunio e Durval per squalifica.

Brindici con il 4-2-3-1 ed il ritorno di Boccadamo

I locali di mister De Luca si affidano al 4-2-3-1 con il solo attaccante Buglia, mentre nelle retrovie ritorna Boccadamo a fare da filtro tra il centrocampo composto da Calemme, l’ex Forbes Gomes e Palumbo. Assente per infortuno Sicignano, e l’altro ex Diop.

Un primo tempo tutto da dimenticare

In cronaca ghiotta occasione per i locali al 14’ con Palumbo, su assist di Boccadamo, che non trova il guizzo vincente a pochi passi dalla porta. Vantaggio del Brindisi al 27’ con Iaia che spedisce in rete sugli sviluppi di un calcio di punizione di Calemme, approfittando di una dormita generale della difesa. Ancora Brindisi vicino alla marcatura al 35’ con Buglia che prova con un tacco la deviazione ad effetto sottomisura, ma senza successo. Passa solo un minuto e Calemme su punizione dal limite manda la palla di poco fuori. Il raddoppio giunge al 39’ con Palumbo, servito in profondità da Boccadamo, che si presenta solo d’avanti al portiere battendo imparabilmente. La prima azione d’attacco degli ospiti arriva un minuto più tardi con Dambros che cerca di approfittare di un alleggerimento errato della difesa di casa, ma la palla finisce fuori bersaglio.

Losavio accorcia le distanze
Accorcia Losavio completa l’opera Lopez

Nella ripresa al 1’ il neoentrato Losavio impegna subito Pizzolato dalla distanza. Accorcia le distanze il Fasano al 14’ con un colpo di testa di Losavio, sugli sviluppi di un cross di Bernardini dalla destra a tagliare l’area. Ancora ospiti al 16’ con Bernardini che cerca la conclusione da fuori, sulla rispinta corta di Pizzolato, ma la sfera finisce alta. Fasano vicino al pari al 22’ ancora con Losavio, su corner di Bernardini, ma non inquadra lo specchio della porta sottomisura. Nuovamente Losavio in azione al 25’, su incornata di Lopez, si divora il pareggio. Il pareggio è servito al 34’ con Lopez che anticipa un’uscita avventata di Pizzolato depositando la palla in rete, nonostante un intervento di Panebianco per provare a salvare sulla linea di porta.

L’esultanza della squadra con il tecnico dopo il pari
Il tabellino della gara

Brindisi calcio-Us Città di Fasano: 2-2 (2-0)
Reti: 27’ p.t. Iaia (B), 39’ p.t. Palumbo (B), 14’ s.t. Losavio (F), 34’ s.t. Lopez (F),
Brindisi calcio: Pizzolato, Nives (30’ s.t. Dario), Bottari, Iaia, Palumbo (24’ s.t Maglie), Boccadamo, Calemme, Forbes Gomes, Buglia (20’ s.t. Sibilla), Suhs, Panebianco (36’ s.t. Padin). All. De Luca. A disposizione Lacirignola, Monteleone, Merito, Vita, Rotulo.
Us Città di Fasano: Pontet, Camara, Gentile (42’s.t. Delllino), Urruty (1’ s.t. Meduro), Maffini (1’ s.t. Losavio), De Miranda, Amoruso, Nellar (30’ s.t. Difino), Dambros (43’ s.t. Urquiza), Bernardini, Lopez. All. Costantini. A disposizione Suma, Lopez Petruzzi, Brescia, Gillé.
Arbitro: Rodigari di Bergamo.
Note: Ammoniti Lopez (F), Panebianco (B), Dambros (F), Bottari (B), Pizzolato (B), Losavio (F). Rec. p.t. 1’; s.t. 4’.

La classifica del Girone H dopo la 4^ di ritorno

Taranto 1927 (18), Nardò (21) e Lavello (20) 34; Casarano (18) e Fidelis Andria (20) 33; Az Picerno (19) 32; Bitonto calcio (19) 29; Team Altamura (17) e Molfetta calcio (18) 27; Audace Cerignola (21) 25; Sorrento 1945 (18) e Real Agro Aversa (20) 24; Us Città di Fasano (21) 20; Brindisi (-2) (19) e Francavilla (21) 19; Portici (18) e Puteolana (19) 15; Fbc Gravina (15) 14.
fra parentesi le gare giocate

Tagged