Serie D Juniores, Il Fasano batte il Bari e passa in finale play-off

Calcio Secondo Piano

Pantaleo e compagni infiammano i circa 800 tifosi sugli spalti in un sabato prettamente estivo

Us Città di Fasano-Ssc Bari: 2-1 (0-0)
Reti: 6’ s.t. Giannotti (F), 43’ s.t. Tisci (F), 45’ s.t. Angelini (B).
Us Città di Fasano: Suma, Ngracanj, Scardicchio, Tisci, Mambella, Angelini, Lanzone, Vitti (15 s.t. D’Alo), Zito (1 s.t. Giannotti), 10 Pantaleo, 11 Brescia. All. Costantini. A disposizione Rizzo, Angelini, Gjoka, Scarafile, Ranieri, Dos Santos, Lenoci.
Ssc Bari: Liso, Frappampina (17 s.t. Minervino), Vogliacco, Khardzeishvili, Dinoia, D’Alba, Angelini, Sisto, Ranieri, Pinto (15 s.t. Caradonna), Castiello. All. Alfieri. A disposizione Pellegrini, De Serio, Carella, Viggiano, Raia, Bovio, Trentadue.Arbitro: Tonino Fiore di Paola.
Note: Spettatori 800 circa. Espulso al 10’ s.t. Brescia (F).

FASANO – Colpo da maestro dell’Us Città di Fasano che nella giornata di ieri (sabato 27 aprile) ha staccato il tagliando per approdare alla finale regionale del campionato Juniores del girone M. I terribili ragazzi allenati da Vito Costantini hanno superato con autorità il Bari, nella gara secca delle semifinali play-off.

Una vittoria di prestigio che ha permesso ai biancazzurri di passare il turno, conquistando la finale che si terrà a Gravina, sempre in gara secca, contro la locale compagine che ha superato il Bitonto di misura (1-0) dal dischetto. L’appuntamento è fissato per sabato prossimo, 4 maggio, al “Vicino” di Gravina con in palio il passaggio di turno alla fase nazionale. Ma andiamo per ordine.

Il pubblico dei grandi eventi per applaudire i ragazzi

In una cornice inconsueta di pubblico, ma a dimostrazione che questi ragazzi si stanno ritagliando l’attenzione che meritano, i biancazzurri hanno infiammato il “Curlo” mettendo alle corde il blasonato avversario che quasi mai ha dato l’impressione di poter impensierire seriamente i padroni di casa.

La gara, giocata sotto un sole cocente, si sblocca nella ripresa con un gran tiro del neoentrato Giannotti che incrocia molto bene ed infilza in diagonale Liso. La reazione degli ospiti tarda ad arrivare e neanche l’espulsione di Brescia, per doppia ammonizione, agevola il compito dei galletti che viceversa incassano il raddoppio sullo scadere, su un tiro di Tisci, con la decisiva deviazione di un difensore ospite. Il gol della bandiera arriva sui titoli di coda, con Angelini che realizza dal dischetto, ma non c’è più tempo per inseguire il pari.

Al triplice fischio impazza la festa in campo per un traguardo che ha scaldato le mani dei tanti tifosi presenti in tribuna che hanno scaldato le ugole per tributare il giusto ringraziamento ai ragazzi in campo.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *