Serie D, crisi profonda per l’Us Fasano che cade anche contro il Real Aversa

Calcio Secondo Piano

Nel recupero della sesta giornata emerge ancora una pessima prestazione dei biancazzurri FOTOGALLERIA

FASANO – Sconfitta pesante per un’Us Fasano troppo piccolo per poter competere contro un modesto Real Agro Aversa (0-3) che ha svolto a pieno il proprio compitino. Una battuta d’arresto pesante che giunge a distanza di pochi giorni dall’altro scivolone, quello interno contro il Nardò (0-1), e conferma i grossi problemi di una squadra che fatica a mostrare un gioco lineare. Contro i campani emergono i soliti problemi di gioco e di organico di una squadra biancazzurra che adesso è in piena crisi, rimanendo sul fondo della classifica con i soliti problemi, alla viglia della sfida di Portici, un’altra sfida salvezza. Traballa la panca del tecnico Catalano e si aprono giorni infuocati sulla strada verso il prossimo turno

Nel recupero della sesta giornata si ritorna in campo con i biancazzurri a caccia della rimonta contro il Real Agro Aversa (0-1), dopo la rete realizzata nel primo sprazzo di gara, giocata al Comunale di Alberobello e poi sospesa per forte vento. Il regolamento impone di riprendere dallo stesso momento in cui è stata sospesa la partita e per i biancazzurri restano poco meno di 60 minuti per cercare l’impresa.

Locali con il 4-3-3 con in avanti il debutto di Dellino

Il tecnico Catalano conferma il modulo 4-3-3 gettando nella mischia fin dal primo minuto Dellino, per lui debutto assoluto, in abbinata con Cavaliere e Gaetani.

Il Real Aversa conferma il 4-4-2 con bomber Simonetti

Rispondo gli ospiti del tecnico De Stefano con il modulo classico 4-4-2 con in avanti la solita abbinata Ndiaye e Simonetti, quest’ultimo autore della rete su rigore prima della sospensione.

Si riparte dal 33′ con i campani intraprendenti

Si riparte dalla trequarti con la punizione a favore dei campani, con il cronometro che segna il 33’. Per la cronaca la rete fu realizzata su rigore, per fallo di Gaetani al 24’ proprio sull’autore del successivo gol. Ritornando alla gara odierna passano solo 3 minuti ed arriva una punizione dalla distanza di Cassandro con la risposta di Suma in corner. Ancora ospiti al 41’ con Bernardini che scala i guanti a Suma con un tiro dal limite.

Nella ripresa la debacle dei locali

In avvio di ripresa al 13’ punizione da limite di Narese a servire in area Gaetani, ma la difesa ospite si chiude a riccio. Al 26’ Suma va in affanno su tiro dalla distanza di Ziello, con una parta in due tempi. Raddoppio ospite al 27’ con Simonetti che impegna dal limite Suma, ma sulla ribattuta Messina insacca. Il Fasano non c’è ed arriva il terzo gol degli ospiti: al 33’ punizione di Faiello e girata in porta al volo di Messina con un diagonale imprendibile per Suma. Al 37’ punizione defilata dalla destra di Nadarevic con respinta con i pugni di Papa. Certa il gol della bandiera il Fasano al 40 con Lanzone che serve a centro a area Bernardini per un tiro troppo debole per impensierire Papa. Ancora locali al 42’ con Russo che serve per Lanzone, anticipato sottoporta dal portiere campano. Passa solo un minuto e ci prova Nadarevic con palla in diagonale a lambire il palo.

(fotoservizio Mario Rosato)

Il tabellino della gara

Us Fasano-Real Agro Aversa: 0-3 (0-1)
Reti: 24’ p.t Simonetti (R), 28’ s.t., 34’ s.t. Messina (R),
Us Fasano: Suma, De Carolis, Brescia, Monaco (11’ s.t. Nadarevic), Cassano, Russo, Gaetani, Narese, Cavaliere, Bernardini, Dellino (11’ s.t. Lanzone). All. Catalano. A disposizione Caccetta, Angelini, Vogliacco, Amoruso, Difino, Dellino, Trové.
Real Agro Aversa: Papa, Lanzillo (7’ s.t. Messina, 48’ s.t. Presaciuc), Mariani, Gallo, Cassandro, Varchetta, Faiello, Bernardini (45’ s.t. Denkovski), Simonetti, Ziello, Ndiaye (36’ s.t. Della Corte). All. De Stefano. A disposizione Casillo, Mambella, Castaldo, Zawko, Di Tela.
Arbitro: Angelillo di Nola.
Note: Gara sospesa al 33’ p.t del 6 dicembre per forte vento. Ammoniti Lanzillo (R), Messina (R), Varchetta (R), Narese (F). Rec. p.t. 3’; s.t. 3’.

Tagged

Lascia un commento