Serie D, anticipo di cartello per l’Us Fasano che ospita il Sorrento imbattuto da quattro mesi

Calcio Secondo Piano

Nella quarta di ritorno i biancazzurri alle prese con una sfida ostica contro l’ex tecnico Maiuri

FASANO – Un anticipo di cartello per l’Us Fasano che attende tra le mura amiche il Sorrento 1945, la formazione più in forma del torneo con un lusinghiero filotto di risultati positivi che sale a quota 17. Un avversario ostico che giunge al “Curlo” facendo emergere un’imbattibilità che parte proprio dalla gara vittoriosa dell’andata (1-0) dello scorso 22 settembre. Un anticipo dettato dall’imminente impegno di Coppa Italia, con la partita d’andata delle semifinali che vedranno i biancazzurri impegnati a Tolentino.

Il Sorrento di mister Maiuri punta sul 4-3-3

Tra le mura amiche arriva un nuovo test ostico per l’Us Fasano che dovrà vedersela con il Sorrento 1945 dell’ex tecnico Enzo Maiuri. Continuano le sfide con le prime della classe per i fasanesi, dopo un giro di boa che ha visto i biancazzurri affrontare in trasferta, nell’ordine, il Foggia ed il Bitonto, intervallate dalla sola gara interna con il Nardò. Gli ospiti si presentano con la propria punta di diamante che è Eric Herrera, autore di 7 marcature ed andato a segno proprio nello scorso turno contro il Gravina (2-1), con la vittoria in rimonta. I campani puntano sul modulo 4-3-3 con in avanti il terzetto composto da Alvino, Figliolia ed Herrera.

Sorrento-Fasano del 22 settembre 2019 (foto Carmine Galano – Fb.com Sorrento 1945)
I biancazzurri devono fare i conti con gli acciacchi di stagione

Sul fronte interno il tecnico Giuseppe Laterza deve fare di necessità virtù alla luce degli acciacchi tipici della stagione che hanno attanagliato la rosa biancazzurra. La scelta della formazione che andrà in campo sarà dettata anche da quest’aspetto non secondario. Si riparte dal recupero del difensore centrale Gian Marco Rizzo, dopo la squalifica di un turno alla luce dell’espulsione patita contro il Nardò. Una pedina di peso se si considera che senza di lui la squadra ha incassato ben cinque reti. Un dato oggettivo di non poco conto, ma che tiene in considerazione il tecnico che deve necessariamente invertire la marcia, considerato che l’ultima vittoria risale al 15 dicembre, nella sfida interna contro il Grumentum (2-0). Ci potrebbe essere anche Vincenzo Corvino, ma potrebbe partire dalla panca.

Fischio d’inizio fissato alle ore 15 con la direzione di gara affidata a Claudio Campobasso di Formia.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *