Zeliko Beharevic, terzino Junior Fasano

Serie A1, la Junior ritorna alla vittoria solo al fotofinish contro il Gaeta

Pallamano Secondo Piano

I biancazzurri soffrono più del dovuto per aggiudicarsi lo scontro diretto per la salvezza

FASANO – Contava solo vincere e così è stato. La sfida della nona giornata poneva i biancazzurri di fronte al fanalino di coda del Gaeta, ma già dalle prime battute si è capito che i pontini erano in netta ripresa e pronti a mostrare i progressi del proprio gioco. Al suono della sirena la Junior Fasano ha superato in casa una mai doma Gaeta (25-24) al fotofinish, sfruttando il calore di una palestra “Zizzi” diventata una bolgia.

Il fischio d’inizio della sfida Junior Fasano-Gaeta
Una vittoria insperata che premia l’impegno della squadra

Una vittoria del cuore, con i biancazzurri di coach Ancona che sono andati oltre i propri limiti, incamerando due punti pesanti che allontano la zona retrocessione e confermano la squadra a tre punti dalla zona play-off. Sulla carta entrambe le squadre cercavano la svolta ad un periodo non proprio esaltante, ma gli ospiti del Gaeta non sono sembrati una squadra allo sbando, anzi hanno lottato palla su palla costringendo i locali ad inseguire per quasi tutta la partita, prima di gettare alle ortiche una prestazione decisamente positiva sul piano del gioco. Il merito dei locali è stato quello di non mollare mai, di farsi trovare pronti proprio quando i pontini hanno rifiatato credendo di avere già in pugno la vittoria, ma così non è stato.
Il tiro del sorpasso è partito dall’evergreen Beharevic, ritornato all’antico splendore della sua carriera, quando il cronometro era già entrato nell’ultimo minuto. Poi il resto lo ha fatto il pubblico con un tifo infernale che ha galvanizzato oltre misura i biancazzurri in campo prima del suono liberatorio della sirena. Una vittoria che muove la classifica, ma restano i limiti di una squadra giovane, spesso alle prese con amnesie di gioco in seconda fase che hanno frenato oltremisura l’offensiva biancazzurra.

Nel primo tempo una partenza sprint degli ospiti

In gara parte con il vento in poppa il Gaeta che infila un break di 3-0 con le giocate di Lombardi autore di una doppietta. I locali inseguono il risultato da subito e centrano il pari ed il successivo primo vantaggio al 12’ (6-5) sfruttando la vena per il gol di Beharevic, ma è solo fuoco di paglia perché i pontini si riportano in vantaggio dando vita ad una gara ad elastico che conosce un nuovo strappa sullo scadere di tempo con il +2 (11-13) che manda negli spogliatoi le squadre.

Una fase della sfida
Sullo scadere il Gaeta butta via la vittoria

Nella ripresa partenza sprint dei locali che segnano il pari al 2 (13-13), mentre un minuto più tardi arriva il nuovo vantaggio, sempre con Beharevic (15-14). Il Gaeta non ci sta e si affida a Serenaz per provare a scavare il solco dagli avversari. Al 17’ arriva il nuovo +3 (19-22). Negli ultimi 5 minuti la Junior si rifà sotto e con Pugliese e Leo De Santis centra l’insperato pari al 27’ (24-24). Sullo scadere arriva il sorpasso definitivo e poi c’è solo da soffrire per i locali sull’ultimo turno d’attacco prima del suono della sirena.

L’esultanza al triplice fischio
Il tabellino della gara

Junior Fasano-Mfoods Carburex Gaeta: 25-24 (11-13)
Junior Fasano: Pugliese (6), Angiolini (2), Bargelli (3), Beharevic (8), Colella, Paolo De Santis, Leo De Santis (3), Angeloni, Giuseppe Gallo, Mario Gallo, Grassi, Messina (2), Palmisano, Pavani, Pignatelli (1). All. Ancona.
Mfoods Carburex Gaeta: Bliznov (6), Cascone (3), Ciccolella, Gulam (2), La Monica, Lombardi (10), Pantanella, Ponticella (1), Randes, Santinelli, Sarenac (2), Scavone, Uttaro, Viggiano. All. Onelli.
Arbitri: Carrino e Mondin.

Tagged

Lascia un commento