Serie A Beretta, la Junior Fasano va ancora a centro sullo scadere di gara

Pallamano Secondo Piano

Nella tredicesima di ritorno i biancazzurri superano il Cingoli con un solito irresistibile secondo tempo LE FOTO

FASANO – La Junior Fasano mette la freccia sui titoli di coda e supera un volitivo Cingoli (29-28), sempre più impelagato nella lotta salvezza. I padroni di casa di coach Ancona confermano il buon momento di forma e quando mancano sole tre gare al termine della stagione sono sempre più in corsa per un posto sul podio del massimo campionato nazionale. Nella 13esima di ritorno la vittoria dei biancazzurri arriva negli ultimi giri di lancette, con il solito secondo tempo dei una Junior Fasano che ha saputo recuperare il gap pesante (11-16) della prima frazione decisamente ad appannaggio dei marchigiani. Il tecnico Ancona registra meglio la difesa nella ripresa, il resto la fa un gioco corale del gruppo con il giovane Tommaso De Angelis sempre più maturo per la prima squadra, mentre Fovio dimostra di essere il solito portiere di prima fascia, tenendo testa al suo dirimpettaio Colleluori, tra i migliori in campo degli ospiti. Una vittoria che prima le sette vite dei locali, ma condanna oltre misura un combattivo Cingoli

La classe del solito portierone Vito Fovio ha fatto la differenza
Un primo tempo sotto i colori marchigiani

In cronaca partono con il piglio giusto gli ospiti che mettono da subito la testa in avanti sfoderando un terribile mini-break di 5-0 che incide sull’economia della prima frazione. La prima rete è di Rotaru, ma l’accelerata degli ospiti si registra all’8’ (1-6) con il primo +6, concretizzando le giocate di Antic e Mangoni. Il tecnico di casa chiama il time out che spezza il buon momento degli ospiti con un Jarlstam ed Angiolini che accorciano il gap al 11’ (5-8). Fovio prova a blindare la porta, ma gli ospiti non mollano, con la risposta per le rime di Colleluori. Al 22’ arriva un nuovo +6 (7-13) per il Cingoli ad opera di Lodakis. Sullo scadere di tempo ci pensa il giovane Alessandro De Angelis ad accorciare il gap prima dell’intervallo lungo (11-16).

La solita ripresa della Junior che non lascia scampo

Nella ripresa il Cingoli sembra mantenere il ritmo d’avvio ed al 6’ (13-19) si riporta sul nuovo +6, sfruttando sempre le giocate di un incontenibile Ladakis. Colleluori sembra perfezionare il buon momento dei propri compagni di squadra, ma la Junior Fasano delle sette vite costruisce la rimonta mattone su mattone. Passa solo un minuto si accorcia il distacco sfruttando il gioco di Franceschetti e Jarlstam (16-20). Sale in cattedra il giovane Tommaso De Angelis che da posizione di ala detta legge e contribuisce a centrare il pari al 18’ (22-22). Inizia la gara punto a punto, ma i locali adesso sembrano avere qualcosa in più. Fovio fa la voce grossa tra i pali, mentre in avanti Jarlstam centra il primo vantaggio locale (25-24) al 21’. Il Cingoli non ci sta ed al 26’ si riporta in avanti con Ladakis (26-27), ma l’esclusione di un cingolano agevola il sorpasso della Junior con Messina che segna dalla distanza, approfittando dell’extra player degli ospiti. Sullo scadere è Fovio a respingere il tiro di Ladakis a fil di sirena.

Mercoledì prossimo nuovamente in campo per affrontare, tra le mura amiche, il recupero della sesta di ritorno, che vede di scena il Conversano scudettato, con all’attivo solo una sconfitta.

Il tabellino della gara

Acqua&Sapone Junior Fasano-Santarelli Cingoli: 29-28 (11-16)
Acqua&Sapone Junior Fasano: Angeloni, Angiolini (7), Beharevic, Boggia, Beharevic, Boggia, Tommaso De Angelis (3), Alessandro De Angelis (1), Fovio, Franceschetti (4), Jarlstam (7), Messina (1), Notarangelo (6), Pignatelli, Pugliese, Savino, Sibilio, Vinci. All. Ancona.
Santarelli Cingoli: Antic (6), Ciattaglia, Cirilli, Colleluori, Evangelilsti, Gerroni (4), Gentilozzi, Jaziri, Ladakis (8), Latini, Mangoni (7), Rotaru (2), Strappini (1). All. Palazzi.
Arbitri: Di Domenico e Fornasier.

La classifica aggiornata

Conversano – campione d’Italia – (24) 45; Raimond Sassari (26) 36; Bolzano (27) 34; Acqua&Sapone Junior Fasano (25) 32; Ego Siena (26) 29; Alperia Merano (25) 28; Pressano (26) 27; Brixen (26) 26; Cassano Magnago (26) 26; Trieste (26) 21; Teamnetwork Albatro (26) 20; Sparer Eppan (27) 19; Santarelli Cingoli (26) 17; Banca Popolare Fondi (26) 14; Salumificio Riva Molteno (26) 14. Fra parentesi le gare giocate

(Fotoservizio Mario Rosato)
Tagged