Riapertura ambulanti, Luana Amati: «Condivido l’appello, nessuna dimenticanza»

Politica Secondo Piano

La replica dell’assessore alle attività produttive

FASANO – “Condivido l’appello dei commercianti ambulanti che con la nota odierna hanno legittimamente fatto sentire la propria voce al governo e colgo, in ogni caso, l’occasione per evidenziare che L’Amministrazione Comunale non li ha mai lasciati da soli”. Lo afferma Luana Amati, Assessore alle Attività produttive del Comune di Fasano, la quale dichiara: “Già qualche settimana fa si è tenuto presso Palazzo di Città ed in modalità remoto un incontro (seppure in silenzio rispetto alle testate giornalistiche, ma noto agli ambulanti) promosso dall’Assessore alle Attività Produttive con le rappresentanze di categoria al quale hanno partecipato anche la Dirigente del settore Attività Produttive, Beba Caldarazzo, ed il Comandante della Polizia Locale, Luigi Vella. Oggetto dell’incontro era quello di trovare adeguate e condivise soluzioni per la riapertura dei mercati nonostante non si profilasse all’orizzonte una data perlomeno indicativa di riapertura. Da quel momento siamo stati in continuo contatto con le rappresentanze ed ho chiesto per iscritto ai commercianti ambulanti attraverso loro rappresentanze di formulare proposte. Nel messaggio – dichiara l’assessore –scrivevo: considerato che non mi sembra facile un incontro aperto a tutti e viste le criticità del momento, Vi invito a farmi pervenire proposte scritte condivise e sottoscritte.

Quindi il gruppo Whatsapp dei commercianti ambulanti di Fasano, è nato su mia espressa sollecitazione per affrontare i problemi che avremmo avuto con le nuove regole rispetto all’area mercatale di Fasano.
Inoltre, il Sindaco ha anche partecipato il 12 maggio alla riunione indetta dall’ANCI per il commercio sulle aree mercatali nella quale sono state recepite le proposte formulate dalle Rappresentanze delle Associazioni di Categoria e che ora sono sul tavolo del Presidente della Regione per i conseguenti provvedimenti.
Da ultimo – dichiara l’assessore Amati – siamo stati fra i primi a riaprire il mercato alimentare facendoci trovare pronti allorquando ci è stata data la possibilità di farli ripartire.
Quindi nessuna dimenticanza o abbandono da parte dell’amministrazione comunale; sono sempre e da sempre stata vicina all’intero comparto inaugurando un percorso fatto di continuo confronto che non è mai mancato neanche in tempo di pandemia. Continuiamo a lavorare per farci trovare pronti e con modalità rinnovate al “fischio di inizio” che auspico avvenga al più presto possibile consapevole della grande sofferenza di questa e di tutte le categorie di lavoratori autonomi già precedentemente provate da una crisi economica che, iniziata qualche anno fa, continuava a perdurare e che la pandemia ha ulteriormente aggravato.

Non lasciamoci però cogliere dallo sconforto. Continuiamo a lavorare insieme con fiducia.
Tutti dobbiamo prendere consapevolezza che è il tempo di rimboccarci le maniche e ripensare anche al nostro lavoro in modalità rinnovate perché la speranza coniugata con l’azione è la condotta che dobbiamo praticare, l’unica vincente. Appena da parte di Stato e regione arriveranno le attese indicazioni circa i protocolli da seguire, riapriremo i mercati cittadini. Io continuo ad esserci!”.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *