Maturità, si inizia il 17 giugno. Lo ha comunicato la ministra Azzolina

Scuola e Università Secondo Piano

Si partirà non dalla tesina ma da un argomento concordato con i professori

SCUOLA – La ministra Lucia Azzolina in un’intervista a Skuola.net, ha annunciato i primi aspetti del piano previsto per la maturità 2020.

L’esame orale varrà 40 punti, mentre gli altri 60 saranno i crediti acquisiti durante il percorso di studi nel triennio. Quindi l’esame di Stato darà maggiore peso al percorso di studi rispetto all’esame in sé, che consisterà appunto nella sola prova orale.

Le prove orali, annuncia la Ministra, cominceranno il 17 giugno. La prova partirà non dalla tesina, ma da un argomento concordato con i professori.

«L’esame di Stato non è un interrogatorio, ma l’apice di un percorso, non può riguardare quanto non è stato fatto», ha detto la ministra. La tesina è salva invece per i bambini di terza media, la prepareranno insieme agli insegnanti e la consegneranno prima dello scrutinio finale.

Intanto a settembre, assicura la ministra, si tornerà a scuola. «Vogliamo sentire la campanella nelle nostre aule. Ci stiamo lavorando con il Comitato di esperti», dice la Azzolina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *