Coppa Italia serie D, nel prossimo Consiglio Lnd la decisione sulla finale

Calcio Secondo Piano

Dopo le promozioni e le retrocessioni è giunto il momento degli altri verdetti stagionali

ROMA – Occhi puntati sul prossimo Consiglio della Lega nazionale dilettati per capire in che in modo verrà chiuso anche il capitolo della Coppa Italia che vede, al momento, come unica finalista l’Us Fasano. Infatti l’avversario dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, venire fuori dalla semifinale di ritorno tra la Folgore Caratese e la Saremese, all’andata è emersa una vittoria a tavolino (3-0) per la compagine di Carate di Brianza. Le indiscrezioni di corridoio darebbero per probabile la semifinale e finale nelle settimane immediatamente precedenti all’inizio del campionato.

Attenzione fissata per giovedì alle ore 13, nella sede della capitale, con il massimo organismo dei dilettanti che si riunirà per completare quanto iniziato nel Consiglio federale della Figc di lunedì scorso. Nello specifico sono state ufficializzate le promozioni delle prime di ogni girone, per quanto riguarda il raggruppamento H via libera al salto di categoria per il Bitonto, mentre sono state retrocesse il Grumentum Val d’Agri, il Nardò, il Francavilla e l’Agropoli.

Il presidente Lnd Sibilia, ora ci spetta completare il quadro

Nessuna sorpresa dalle decisioni del Consiglio Federale”, queste le prime parole del presidente della Lega nazionale dilettanti Cosimo Sibilia al termine dell’importante riunione del massimo organismo della Figc. “Ha prevalso la coerenza, la stessa che ha animato le scelte della Lnd sin dall’inizio dell’emergenza. Era importante dare prova di compattezza, gettando così le basi per una ripartenza sicura e decisa. Tutte le nostre proposte sono state accolte perché lineari e trasparenti. Ora ci aspetta un ultimo passaggio in Consiglio direttivo per completare il quadro con le attività dei Comitati regionali. Poi sarà tempo di pensare finalmente alla nuova stagione”.

Cosimo Sibilia, presidente della Lnd

La Figc ha dato delega, quindi, alla Lnd per determinare le modalità di conclusione della stagione 2019-2020. Un compito che gli permetterà di stabilire i verdetti conclusivi di tutti i campionati regionali e provinciali, dall’Eccellenza alla Terza Categoria, oltre ai vari tornei direttamente gestiti dal Settore Giovanile e Scolastico della Figc.

Si dovranno stabilire i criteri di ripescaggio

All’ordine del giorno del Consiglio ci sarà da sciogliere il nodo relativo alla quarta retrocessione nel girone D (Crema-Sammaurese) e da specificare i criteri di ripescaggio dalla D alla C. In merito si parla di dare precedenza alle cosiddette società virtuose, i cui requisiti saranno chiariti in Consiglio, o di puntare sull’algoritmo. In quest’ultimo caso si determinerebbero delle percentuali d’inserire nel calcolo partendo dalla classifica finale (50%), tradizione sportiva (25%), numero degli spettatori allo stadio dalla stagione 2013/14 alla 2017/18 (25%).

Si parlerà dei criteri relativi al numero ed alle modalità di impiego degli atleti “Under”, in merito si va verso il blocco alle stesse classi di nascita dello scorso campionato.

Attenzione puntata sul programma della prossima stagione

Il programma della prossima stagione ed in merito si vocifera la probabile riconferma dello stesso standard di sempre con l’inizio fissato per il 1° luglio e mentre la fine è fissata per il 30 giugno.

Infine le società sperano che vengano abbozzate le agevolazioni relativamente alle iscrizioni e agli obblighi di carattere finanziario per le società aventi diritto, alla luce della pandemia in corso.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *