AccordiAbili e Domos presentano il convegno “Eros e Disabilità”

Secondo Piano Social

Un incontro a Ostuni sul rapporto tra disabilità e sessualità

FASANO – Si terrà domani, venerdì 5 luglio, dalle ore 9.30 alle 19.30, il convegno “Eros e Disabilità”, a cura dell’’Associazione di Promozione Sociale “AccordiAbili” di Fasano e “Domos” Centro per l’adattamento dell’Ambiente domestico per disabili ed anziani di Conversano. L’incontro sul rapporto tra disabilità e sessualità, si terrà a Ostuni presso la Residenza Socio Sanitaria Assistenziale “Villa Nazareth”. La manifestazione è patrocinata dal Garante dei Diritti delle Persone con Disabilità della Puglia oltre che da Villa Nazareth che ha messo a disposizione la struttura.

Interverranno: Bruno Marchi, Psicologo Psicoterapeuta: “Eros e disabilità”; Ignazio Corelli, Avvocato, Giudice Onorario Tribunale per i Minorenni di Potenza: “La sessualità è un diritto anche per le persone con disabilità”; Marianna Libardo, Educatrice AIPD Brindisi: “Affettività e sessualità nella sindrome di Down. Approcci ed interventi educativi”; Claudio D’Attoma, Psicologo Villa Nazareth: “Vita affettiva e sessuale del paziente con deficit psichico”; Vincenzo Tagliente, Medico San Raffaele Ceglie Messapica: “La vita sessuale nella disabilità del paziente con lesione del midollo spinale”.

I saluti istituzionali saranno portati dal Sindaco di Ostuni, Guglielmo Cavallo; dal Garante dei Diritti delle Persone con Disabilità della Puglia, Giuseppe Tulipani; dal Direttore di Villa Nazareth, Gianvito D’Aversa e da Antonio Tateo, Direttore Generale della Cooperativa “Minerva” che gestisce “Villa Nazareth”.

La prima parte della giornata sarà coordinata dal giornalista del TG2 Daniele Rotondo, mentre la Tavola Rotonda che si terrà nel pomeriggio, tra i rappresentanti di molte realtà associative territoriali, regionali e nazionali che si occupano di disabilità, sarà moderata da Bruno Marchi.
La partecipazione al convegno consente l’acquisizione di cinque crediti formativi ECM ed è anche per questo, oltre che per il vivo interesse che la tematica proposta suscita, che già da due settimane si è registrato il sold out delle iscrizioni.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *