A scuola di Costituzione con l’Istituto comprensivo “G.Galilei” di Pezze di Greco

Rubrica Scuola e Università Secondo Piano

Si è tenuta la presentazione del libro “La Costituzione raccontata ai bambini” di Anna Sarfatti

FASANO – L’insegnamento dell’Educazione Civica ha come obiettivo quello di formare i nuovi cittadini attivi e partecipi, consapevoli dei loro diritti e dei loro doveri, nonché promotori dei valori della Costituzione. Un’occasione speciale, è stata offerta agli alunni delle classi quinte e delle classi prime della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “G.Galilei” di Pezze di Greco, grazie alla straordinaria presenza della scrittrice Anna Sarfatti con la lettura del libro: “La Costituzione raccontata ai bambini”. Nel pomeriggio del 4 febbraio, la scrittrice ha incontrato le classi terze del plesso “Giovanni Paolo II” riflettendo insieme ai piccoli sul rapporto tra comportamenti positivi e negativi e sul tema della pace, una pace simile ad un aquilone fatto di tessere colorate.

Nella mattinata di mercoledì 5 febbraio, Anna Sarfatti ha incontrato gli alunni delle classi quinte e delle prime classi della Scuola Secondaria di primo grado di Pezze di Greco e Montalbano, dando vita ad un fruttuoso scambio e confronto sull’argomento. Il libro presenta alcuni articoli scelti dall’autrice e riproposti con fantasia sotto forma di filastrocche. Con un linguaggio chiaro e semplice è stata apprezzata e seguita, con viva partecipazione da numerosi alunni i quali hanno dimostrato un notevole spiccato interesse a tutto quello che la Sarfatti esponeva.

Nel plesso di Montalbano, presente anche la terza e la quinta di Pozzo Faceto, la scrittrice è stata accolta con una drammatizzazione ispirata al suo libro. Due bambine hanno indossato gli abiti della Costituzione e della Repubblica Italiana e mano nella mano accompagnate dalle note: “Va pensiero di Giuseppe Verdi” hanno fatto il loro ingresso nell’aula magna tra lo stupore e la meraviglia di tutti. Anna Sarfatti ha coinvolto attivamente gli alunni soffermandosi sulla necessità di avere delle regole all’interno di una comunità. Numerose sono state le domande a lei rivolte, alcune delle quali con il “sapore” dell’infanzia. Partendo dall’art.11 “L’Italia ripudia la guerra”, la scrittrice si è soffermata con i bambini di terza sul concetto di pace, rifacendosi al libro “Se vuoi la pace”. L’inno nazionale, cantato e accompagnato con strumenti a percussione dai ragazzi della classe quinta, ha concluso questo emozionante e significativo momento di riflessione. E come affermano gli insegnanti: «La parola Costituzione è entrata nei quaderni dei nostri alunni legata a piccole testimonianze di vita quotidiana. Parlando di Costituzione ci siamo sentiti più cittadini che insegnanti, accanto a cittadini di informazione».

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *