L’ultimo saluto alla centenaria Donna Anna, un secolo di bontà e sorrisi

Prima Pagina Rubrica

Il ricordo della famiglia della Nobildonna scomparsa all’età di 105 anni

I suoi occhi hanno visto la brutalità delle guerre mondiali (entrambe), l’evoluzione tecnologica, i cambiamenti della società; il suo cuore ha amato un marito, otto figli e numerosi nipoti e pronipoti. Più di un secolo di bontà e sorrisi per Donna Anna Carmela Colucci Tamburrini che ci ha lasciati lo scorso 31 gennaio alla veneranda età di 105 anni.

Nata a Fasano il 27 maggio 1914, Donna Melina era la donna più longeva del nostro Comune, «Una fasanese purosangue» hanno raccontato i figli, il dott. Vincenzo Tamburrini  e sua sorella Ahia che la ricordano come una donna forte, sicura, decisa e al contempo semplice, dolce e dignitosa. «Era una donna molto religiosa, devota a Maria SS. del Rosario e consorella della Confraternita di Maria Addolorata fin dall’età di 14 anni. Pregava ogni giorno per tutti, mettendo sempre al primo posto la famiglia».

Sposa di Pietro all’età di 18 anni il 23 ottobre 1933, ha vissuto purtroppo la dipartita di tre figli, ricoprendo anche il ruolo di madre e padre per due nipoti rimasti orfani in tenera età.

Mente lucida fino ai suoi ultimi istanti di vita, Donna Melina amava definirsi “l’ultima della vecchia stirpe Colucci”, portando con orgoglio i suoi 105 anni. Dal compimento del suo centesimo anno, l’allora sindaco Lello Di Bari era solito partecipare ai festeggiamenti regalando alla signora Colucci una pergamena-ricordo.

«Una donna molto serena. La serenità con cui si è avvicinata al suo traguardo è confortevole per tutti e di grande esempio» è il pensiero di sua figlia Ahia.

«Noi tutti ti ringraziamo per averci dato questa gioia di poter godere a lungo della tua saggezza quotidiana, del tuo equilibrio, della tua calma, di quelle semplici vanità – scrive invece la nipote Anna Carmen affidando il suo messaggio ai social – Hai avuto il grande dono della memoria che ti ha permesso con i ricordi della tua lunga vita di essere sempre proiettata nel futuro con quella frizzante modernità di vivere i nostri giorni. La tua grande fede ti ha sempre aiutato e per questo lassù il Signore ti ha riservato un posto meraviglioso su una grande nuvola».

Tagged

1 thought on “L’ultimo saluto alla centenaria Donna Anna, un secolo di bontà e sorrisi

  1. grazie per la vostra sensibilita e per esserer sempre presenti tra la gente e con la gente . la mia nonna vi seguiva molto e grazie al vostro servizio pubblico era sempre aggiornata su tutte le notizie che interessavano il territorio fasanese e quindi anche se ormai erano tanti anni che non usciva dalla sua casa,grande punto di riferimento per me nipote che porto il suo nome, riusciva a vivere il mondo esterno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *