L’ultimo saluto al direttore Renato Muzzupappa: “Semplicemente un grande”

Rubrica Secondo Piano

Il ricordo commosso di una ex insegnante del circolo Collodi

IL RICORDO – “Il “direttore” Muzzupappa, il mio e il nostro direttore. La storia che continua a vivere nella storia scolastica e civile di Fasano.

Amava essere chiamato “direttore”, una parola che racchiude quello che è stato: un grande professionista, un grande cultore del bello, un grande maestro di vita, un grande uomo.

Per lui sempre gli alunni al primo posto, in particolare gli alunni “speciali”; la sua prerogativa era quella che gli studenti dovessero saper “leggere, scrivere e far di conto”: quante volte lo ha ripetuto agli insegnanti!

Noi insegnanti, invece, la sua vita. Non voleva apparire il nostro difensore ma di fatto era lì pronto a sostenerci.  Se in una situazione l’insegnante aveva sbagliato, veniva chiamato in direzione e se ne parlava insieme, cercando la soluzione giusta.

Sembrava burbero ma non lo era: sempre presente e di fronte a situazioni anche difficili era lì che condivideva, che affrontava, che risolveva, che supportava, ma soprattutto che ascoltava. Ecco la sua grande capacità: l’ascolto di noi insegnanti, delle famiglie e degli alunni.

E’ stato il direttore per eccellenza che ha accompagnato tantissimi di noi. Ci ha trasmesso l’amore per il nostro lavoro, ci ha trasmesso l’onestà intellettuale e ci incitava a vivere con “elasticità mentale”.

In molti diciamo grazie per aver condiviso con lui una buona parte della nostra vita. Ha lasciato un’impronta che difficilmente sparirà.

Semplicemente un “grande”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *