“La valigia dei diritti” della scuola primaria “Don Milani” di Montalbano

Rubrica Scuola e Università Secondo Piano

Numerose iniziative in occasione del trentesimo anniversario della Convenzione Internazionale sui diritti dell’Infanzia

MONTALBANO – In occasione del trentesimo anniversario della Convenzione Internazionale sui diritti dell’Infanzia, la Scuola Primaria “don Milani” di Montalbano, sempre in prima linea per la difesa dei diritti, ha organizzato numerose iniziative. Simbolo pieno di significato è stato una “valigia”, un contenitore capiente destinato a conservare, racchiudere e trasportare ciò che per il bambino ha e avrà un valore nella propria vita.

La settimana ha preso il via con il diritto alla “cultura della sicurezza”. I più piccoli hanno incontrato l’assistente capo del Comando di Polizia Municipale di Fasano, Luigi Colucci il quale sapientemente ha illustrato i reali pericoli della strada, le norme di comportamento dei pedoni e l’uso del seggiolino. Il momento tanto atteso è stato la simulazione dell’attraversamento pedonale. Circondati da tanta ammirazione, da sguardi desiderosi di conoscere e da uno scroscio di applausi alcuni rappresentanti dell’A.N.VV. F e VV. F del distaccamento di Ostuni hanno fatto il loro ingresso nella scuola. L’ex capo reparto esperto Cosimo Camarda, coadiuvato dai p. v. Francesco Liuzzi, Paolo Dellisanti e Nicola Fanizzi, ha illustrato chiaramente i compiti istituzionali dei vigili del fuoco e la sicurezza a casa e a scuola. I ragazzi hanno partecipato con interesse intervenendo con domande e raccontando alcune esperienze personali. Successivamente tutti nel cortile per visionare un carter e tutte le sue attrezzature di intervento. Con il suono della sirena i vigili hanno salutato tutti i ragazzi e i docenti. Così ha scritto un’alunna:” I vigili del fuoco non sono solo persone che spengono gli incendi o semplicemente il numero 115, ma esseri umani, dei supereroi…”.

Riaccendiamo il faro per un mare pulito… Emozionante è stata la visita al faro di Torre Canne organizzato in collaborazione con l’associazione “AL FARO” presieduta dal sig. Girolamo Campanella e da Marifari_Taranto. Gli alunni a piccoli gruppi e aiutati dagli amici dell’associazione, sono saliti sul faro. I 160 gradini, distribuiti su una scala a chiocciola li hanno condotti sulla sommità dove hanno potuto ammirare una speciale vista sul mare. Sergio, il farista, ha raccontato ai bambini l’affascinante storia del nostro faro.

La giornata di mercoledì è stata dedicata al diritto al gioco e allo sport. Le studentesse dell’I.P.S.S. “Leonardo Da Vinci” di Fasano hanno coinvolto i più piccoli in drammatizzazioni, balli e giochi suscitando in loro tanta gioia. Contemporaneamente le altre classi hanno svolto attività ludico – sportive con gli istruttori della Junior Fasano. Grande è stato l’entusiasmo dei ragazzi giocare con i nostri grandi atleti. Il diritto ad una sana e corretta alimentazione ha visto l’intervento della nutrizionista dott.ssa Teresa Miccolis che chiaramente ha fornito consigli utili per uno stile di vita sano. L’imprenditrice Fiorella Fanizza di “IMPRESA DONNE” – Coldiretti, si è soffermata sui valori nutrizionali dell’olio come alimento prezioso e completo, facendo degustare ai ragazzi pane e olio. Presente all’incontro il direttore della Coldiretti, Aldo De Cario, il quale ha ringraziato la scuola per la formativa iniziativa. Come nella fiaba di Cenerentola la zucca venne trasformata in una carrozza, così le mani di Giuseppe Ventrella, professore dell’Istituto Professionale Alberghiero “Salvemini” di Fasano hanno trasformato, tra gli sguardi estasiati e incantati dei ragazzi, una zucca in un meraviglioso fiore.

Altamente formativo si è rivelato l’incontro con la dott.ssa Angela Palasciano del 118 di Brindisi la quale ha dettagliatamente illustrato le fondamentali nozioni di primo soccorso, catturando l’attenzione dei ragazzi. Al dott. Calamo Maurizio, dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri è toccata la conclusione della Settimana dei Diritti. In modo chiaro e semplice è riuscito ad incuriosire e ad avvicinare i più piccoli alle grandi questione della vita di un Paese soffermandosi sui dodici principi fondamentali della Costituzione.

Gli insegnanti credono fermamente che oggi più che mai, come istituzione scuola, hanno il compito assoluto di garantire la crescita di ogni singolo alunno promuovendo le conoscenze e focalizzando l’attenzione sui loro diritti.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *