Fausto Papetti, la figlia “a caccia” di ricordi per il suo centenario

Rubrica Secondo Piano Social

Cinzia Papetti cerca su Facebook aneddoti e ricordi di suo padre, il noto sassofonista simbolo delle estati silvane.

FASANO – Il sassofonista Fausto Papetti ha sempre avuto un posto in prima fila nel cuore dei fasanesi…e continua a occuparlo. Animò le serate estive silvane nel decennio 1965-1975, accompagnato dalla sua orchestra e il cantante Jimmy Roty, lasciando un ricordo indelebile negli spazi della Casina Municipale.

Il prossimo 28 gennaio Papetti avrebbe compiuto 99 anni e, per l’occasione, sua figlia Cinzia ha scelto di “approfittare” dell’ormai notorietà del gruppo Facebook “Ti racconto Fasano” per rivolgere un appello a tutti coloro che hanno conosciuto suo padre e avviare una ricerca fino al prossimo anno, in cui cade il suo centenario: “Il prossimo 28 gennaio il mio papà avrebbe compiuto 99 anni. Da quella data, sino al 28 gennaio 2023, vorrei che coloro che lo hanno amato musicalmente gli dedicassero un ricordo personale, inviandomi via Messenger una frase che poi pubblicherò nella pagina a lui dedicata. Vi ringrazio per le parole che vorrete spendere nel suo ricordo”, si legge nel post.

Inutile dire che sono stati subito tantissimi i commenti lasciati dai componenti del gruppo social, tra aneddoti e ricordi, emozioni e complimenti sinceri rivolti al musicista.

“Primo anno dell’Azienda Cura Soggiorno e Turismo – scrive tra i commenti Stefano L’Abbate – mi fu chiesta un’indicazione musicale (dopo l’ultima esibizione di Leo di Sanfelice per la Proloco nel 1961). Proposi al direttore dell’Azienda (avv. A. Giannaccari) un sassofonista molto noto che, in quel tempo, girava ogni giorno su RadioRai con la sua impronta musicale magica. Il sogno irrealizzabile con le scarse finanze della ProLoco, diventò realtà e potemmo arricchire i nostri ricordi (ancora vivi) con la magia musicale di Fausto Papetti”.

La città di Fasano, come detto, è ancora molto legata al sassofonista, tant’è che lo scorso 11 agosto 2020, alla Casina Municipale, l’associazione Pro Selva, in collaborazione con il Circolo della Stampa, e nell’ambito della 50° edizione della Mostra dell’Artigianato Fasanese, organizzò un evento per celebrare Fausto Papetti, occasione durante la quale gli venne anche dedicata una targa commemorativa.

“Nessuno muore finché vive nel cuore di chi resta”.

Tagged