Il Ristorante “Pentole e Provette” di Fasano alla kermesse Chef Awards League 2019

Curiosità Secondo Piano

Lo chef vincitore concorrerà al secondo girone che si svolgerà nel mese di maggio

FASANO – C’è anche il ristorante fasanese “Pentole e Provette” alla kermesse nazionale Chef Awards League 2019, progetto che ha l’obiettivo di creare una competizione dal sapore tutto italiano in cui far confrontare 20 regioni italiane, 20 ristoranti, 20 menù e 20 chef.

In ciascun ristorante selezionato in Italia si svolgerà una cena a 4 mani realizzata dallo Chef Patron Ospitante e dallo Chef Guest Sfidante. 

Per la sfida pugliese, sarà il senese e fasanese d’adozione Luca Trabalzini, chef del ristorante gourmet “Pentole e Provette” di Fasano, a concorrere come Chef Guest Sfidante il 14 marzo presso il ristorante Decanter di Orta Nova.

Entrambi gli chef dovranno preparare un menu degustazione in sinergia, ma la vera sfida verte sulla realizzazione di un piatto che prevederà l’utilizzo della “Stracciatella” come ingrediente regionale, dove dovranno palesarsi tutte le loro abilità per convincere la giuria.

Gli ospiti presenti potranno degustare e, a stomaco pieno, decretare il vincitore votando il piatto in gara, tramite l’App di Chef Awards e considerando le seguenti variabili: Ingredienti, Gusto, Idea e Abbinamenti.  

Lo chef vincitore concorrerà al secondo girone che si svolgerà nel mese di maggio e chi passerà nuovamente il turno concorrerà alla finale in occasione dell’Awards Celebrity Night 2019.

Chi vuole prenotare la cena del 14 marzo a Orta Nova e far parte degli ospiti votanti della Chef Awards League 2019 può farlo contattando il ristorante ospitante, il Decanter, allo:0885 796834. La cena ha un costo di 30 euro a persona.

La partecipazione alla Chef Awards League 2019 rappresenta una vetrina importante per Fasano e per l’eccellenza della nostra cucina, che Luca Trabalzini è capace di esaltare trasformando anche il piatto più semplice in un’opera d’arte per gli occhi e per il palato. 

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *