Slalom, Liuzzi si piazza al secondo posto al Trofeo Selva di Fasano

Auto Prima Pagina

La rincorsa alla vetta per il pilota nostrano si ferma a 0,45 punti dal vincitore

FASANO – Nulla da fare per il pilota locale della Fasano corse Giacomo Liuzzi che ha chiuso al secondo posto la competizione di casa, preceduto solo da Salvatore Tortora della Tramonti corse, capace di sbancare lo slalom Trofeo Selva di Fasano alla prima manche, sul terzo gradino del podio è salito Giuseppe Pasqua della Basilicata motorsport. La competizione della lotta contro il tempo con i birilli ha regalato emozioni su un tracciato lungo circa 2.520 metri.

Una gara valevole come Coppa Aci sport di zona

La sesta edizione di una competizione portata in scena dalla Fasanocorse era valevole anche come prova del Trofeo Fasano Corse, giunto alla decima edizione, ma anche per la Coppa Aci Sport di zona e per il campionato interregionale Slalom (Basilicata-Campania-Puglia).

Un numero da record sognando l’Italiano

Le verifiche sportive e tecniche hanno permesso di iscrivere alla linea di partenza ben 107 concorrenti. Numeri da capogiro per una competizione che si candida a strappare il titolo di campionato italiano per il prossimo anno e capace di svettare su tutte le gare fin qui disputate con un lusinghiero record di partenti.

Liuzzi preceduto solo dall’esperto di slalom Tortora
Salvatore Tortora, il vincitore del Trofeo

Partiva con i favori del pronostico il pilota di casa Liuzzi che pur non essendo pratico di corse con birilli ha saputo tenere testa all’accesa concorrenza, portando la sua performante Radical Prosport ad un passo dal primo posto (131,89), accusando solo un ritardo di 0.45 punti, sul più esperto pilota campano Tortora di Cava dei Tirreni, al via con una potente Renault Clio Rs del gruppo E1 oltre 2000 (131,44), a seguire Pasqua (132,99).

Liuzzi, in primo piano sulla linea di partenza

“Sono contento ugualmente – afferma il pilota Liuzzi – per un secondo posto che vale molto per me che non sono abituato a queste competizioni. Ho dovuto fare i conti con piloti più esperti di me, ma alla fine mi sono difeso bene e credo che il crescendo di risultati positivi è la chiara indicazione che ho fatto bene. Per la vittoria assoluta sarà per un’altra volta, per ora onore a chi ha fatto meglio”.

I piazzamenti dei piloti nostrani, classe per classe
Oronzo Montanaro, giunto primo nelle Bicilindriche

Tanti i piloti nostrani al via per una competizione che continua a fare breccia nelle usanze dei corridori fasanesi. Nella classe Bicilindriche gruppo 2 con le Fiat 500 spicca Oronzo Montanaro che ha strappato la prima posizione, precedendo sul palco, al terzo posto, l’altro fasanese Francesco Guarini. Podio fasanese anche nella classe E1 1150 con Leonardo Semeraro, al volante di una A112, che ha preceduto Lorenzo Grassi, sempre alla guida di una A112, scivolato al terzo posto. Spostandoci nella classe N 1400 non va oltre il secondo posto Donato Argese con la sua Peugeot 106 r. Nella Racing start 1.15 arriva il secondo posto per Paolo Sacco, alla guida di una Fiat 500. Rimando nello stesso gruppo, ma spostandoci nella classe 1400, arriva il secondo posto di Nicola Ruggiero con la Peugeot 106. Nella classe 1600 primo posto per Stefano Zizzi con la Citroen Saxò, a seguire il terzo piazzamento per Oronzo De Leonardis, sempre con una Citroen Saxò. Nella Racing start Cup primo e secondo posto di marca fasanese con Luigi Quaranta che ha preceduto Giusi Cosolo, entrambi al volante di esemplari di Volkswagen Lupo. (I risultati potrebbero essere passibili di variazioni alla luce di eventuali penalità per lo spostamento dei birilli nella sola terza manche, non ancora conteggiati dalla direzione di gara al momento della redazione dell’articolo)

(fotoservizio Mario Rosato)

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *