Serie D, Us Fasano subito fuori dalla Coppa Italia punita ai calci di rigore

Calcio Prima Pagina

Manca la lucidità sottorete e per i biancazzurri la trasferta contro un modesto Gravina si rivela letale

GRAVINA – Subito fuori dalla competizione di Coppa Italia per un’Us Fasano poco cinico, incapace di concretizzare la grossa mole di gioco sviluppata e fuori alla lotteria dei calci di rigore. Finiscono in parità i tempi regolamentari (1-1) nella sfida di Gravina (6-5), ma non poche sono state le recriminazioni dei biancazzurri che hanno sciupato troppo, permettendo ad un avversario non proprio irresistibile di limitare i danni, affidandosi ai calci di rigore per il passaggio del turno. Le trame di gioco tra le file dei biancazzurri si sono viste, ma allo stesso tempo è emersa la difficoltà in avanti a trovare la giusta lucidità per concretizzare le occasioni avute. Senza dubbio è mancato un uomo di esperienza che potesse prendere per mano la squadra, mentre Ignazio Battista sulla fascia ha mostrato a pieno le sue qualità, sua la rete del vantaggio, ma poteva anche rimpinguare il proprio bottino personale. Da rivedere la difesa che non è esente da colpe in occasione del pari dei padroni di casa.

“Abbiamo fallito troppe occasioni da gol, colpito la traversa con Capomaggio”, queste le prime dichiarazioni del tecnico Beppe Mosca. “La partita l’abbiamo fatta quasi sempre noi a parte i primi 10 minuti in cui abbiamo faticato a trovare le posizioni. Dopo il vantaggio potevano raddoppiare, ma poi il Gravina ci ha puniti. La squadra ha creato, ma deve essere più cinica, fare la scelta giusta nell’ultimo passaggio, dobbiamo essere meno egoisti”.

Una sconfitta che estromette la squadra da subito dalla Coppa Italia, ma allo stesso tempo fa emergere i noti punti interrogativi in attacco anche alla luce di un campionato che inizia domenica prossima con la sfida ostica sul campo dell’Audace Cerignola, costruita per traguardi importanti.

Il tabellino della gara

Fbc Gravina-Us Città di Fasano: 1-1 (6-5 dtr)
Reti: 23′ p.t. Battista, 37′ p.t. Fernandez.
Fbc Gravina (3-5-2): Vicino, Luongo, Notaristefano, Giglio, Tuninetti, Gilli, Chiaradia (23′ s.t. Terrevoli), Pentimone (1′ s.t. Iannone) Diop, Fernandez, Borgia (12′ st Macario). A disposizione: Maniglio, Liso, Grieco. Lasalandra, Nicolosi,  Sgambati. All. Summa.
Us Città di Fasano (4-2-3-1): Suma, Camara, Bianco (1′ s.t. Taddeo), Capomaggio, Gorzelewski, Callegari, Battista (23′ st Corvino), Lucchese (41′ s.t. Losavio), D’Addabbo (1′ .s.t Trovè), Calemme (18′ s.t. Gomes Forbes), Bernardini. A disposizione: Leone, Sibilla, Mucedero, Calabria. All. Mosca.
Arbitro: Recupero di Lecce.
Note: ammoniti Iannone (G), Tuninetti (G). Rec. p.t. 0′, s.t. 4′.
Rigori: Fernandez (G) fuori, Gomes Forbes (F) gol, Gilli (G) gol, Bernardini (F) gol, Giglio (G) gol, Capomaggio (F) gol, Diop (G) gol. Corvino (F) parato, Tuninetti (G) gol, Gorzelewski (F) gol. Luongo (G) gol, Losavio (F) parato.

Tagged