Serie D, l’Us Fasano va al tappeto in pieno recupero sul campo dell’Audace Cerignola

Calcio Prima Pagina

Gli ultimi minuti si rivelano letali per i biancazzurri che avevano resistito bene fin a quel momento

CERIGNOLA – Doccia fredda per i biancazzurri che incassano la sconfitta in pieno recupero dal dischetto, contro un’Audace Cerignola (2-1) che ci ha creduto fino all’ultimo nella vittoria. Un fallo di mano di Lorusso decreta la massima punizione che non perdona un Fasano volitivo che aveva costruito il pari con grande coraggio, stringendo i denti fino all’ultimo respiro di una gara contro un’Audace Cerignola che si conferma infallibile tra le mura amiche. Decisamente una domenica da dimenticare per il difensore Lorusso che è entrato al 90’, ma suo mal grado si è rivelato determinate per l’assegnazione dell’intera posta in palio. Nulla da fare, quindi, nella 13esima giornata per un’Us Fasano che incassa una nuova beffa in pieno recupero.

Il Fasano conferma il modulo 4-4-2 con Prinari in coppia con Diaz

In gara il tecnico Laterza conferma il modulo classico 4-4-2 con in avanti la coppia composta da Diaz e Prinari, mentre sugli esterni di centrocampo, pronti al raddoppio, ci sono Corvino e Serri. Nel cerchio si registra il ritorno di Ganci al fianco dell’under Schena, per resto tutto come domenica scorsa.

I locali si affidano a Rodriguez in avanti per il 4-3-1-2

Per i padroni di casa mister Feola si affida al modulo 4-3-1-2 con in avanti Rodriguez spalleggiato da Sansone e Marotta, mentre nel cerchio c’è Longo pronto a dare maggiore spessore in avanti. Nota l’assenza si Loiodice per infortunio.

L’esultanza dei locali al primo vantaggio (Fb.com Audace Cerignola)
Botta e risposta nel primo tempo

In cronaca si gioca sotto una pioggia battente, ma il rettangolo di gioco in erba sintetica del “Monterisi” sembra mantenere, anche se le giocate diventano molto più veloci ed incidono sulle soluzioni tecniche delle due squadre. Padroni di casa subito arrembanti. All’11’ Longhi prova la deviazione vincente su punizione di Sansone, ma la palla esce di poco fuori dal bersaglio. Dauni ancora pericolosi al 15’ con Sansone che pesca in area Marotta che non trova lo stacco vincente di testa. Gli ospiti si affacciano in avanti al 18’ con Serri che impegna severamente Cappa, sulla respinta Diaz non riesce ad insaccare. Passa solo un minuto ed il Cerignola con De Cristofaro chiama alla parata Suma che blocca con sicurezza. Il vantaggio dei locali è servito al 21’ con un cross millimetrico di Sansone per Longo che devia in rete dalla corta distanza. Il Fasano accusa il colpo ma resta in piedi. Al 29’ Suma protagonista prima su Marotta, su suggerimento di Sansone, poi su De Cristofaro, che prova la conclusione a rete su respinta. Il pari arriva su errore difensivo dei locali al 32’ con Rosania che si lascia andare ad un superficiale retropassaggio che è facile preda di Corvino che beffa Coppa con un velenoso e preciso pallonetto. Sullo scadere di tempo i locali mancano il nuovo vantaggio: corre il 42’, punizione di Sansone per Longo che stacca di testa e colpisce il palo pieno, sulla ribattuta Longhi si trova Suma a chiudere lo specchio della porta. In pieno recupero occasione per Ganci che su suggerimento di Corvino prova un tiro da fuori area che finisce alto sulla traversa.

La beffa arriva in pieno recupero dal dischetto
La fine del primo tempo (Fb.com Audace Cerignola)

Nella ripresa subito pericoloso il Fasano al 5’ con Gonzalez che di testa, su corner radente di Corvino, non riesce a dare la giusta angolazione al pallone che finisce sopra la traversa. La risposta dei locali arriva al 14’ con Rodriguez che impegna dalla distanza Suma, bravo a bloccare. Ancora il portierino biancazzurro deve intervenire 2 minuti più tardi con una respinta che chiama al tiro Longo, non fortunato da buona posizione ad inquadrare lo specchio della porta. Una seconda frazione molto spezzettata, ma Corvino prova ad allentare la pressione dei locali al 21’ con un tiro dalla distanza che chiama alla parata Cappa. Ghiotta occasione per l’Audace al 36’ con Rodriguez che scheggia il palo con la difesa biancazzurra che si chiude in corner. Calcio di rigore per i padron di casa al 49’ per un fallo di mani del neoentrato Lorusso, su tiro di Rodriguez. Il difensore becca il secondo giallo e lascia il Fasano in dieci uomini. Dal dischetto va Rodriguez che insacca per il definitivo sorpasso.

Il tabellino della gara

Audace Cerignola-Us Città di Fasano: 2-1 (1-1)
Reti: 21’ p.t. Longo (A), 32’ p.t. Corvino (F), 49′ s.t. Rodriguez (A).
Audace Cerignola: Cappa, Celentano, Russo, De Cristofaro, Longhi, Rosania, Longo (47’ s.t. Cinque), Coletti, Rodriguez, Marotta (26’ s.t. Martiniello), Sansone (38’ s.t. Sindic). All. Feola. A disposizione Sarri, Tancredi, Muscatiello, Caiazza, Syku, Di Cecco.
Us Città di Fasano: Suma, De Vitis, Pedicone (45’ s.t. Cavaliere), Ganci, Rizzo, Gonzalez, Serri (15’ s.t. Gomes), Schena, Diaz, Corvino (45’ s.t. Lorusso), Prinari (33’ s.t. Titarelli). All. Laterza. A disposizione Rizzitano, Sisto, Pittella, Lanzone, Cochis.
Arbitro: Rispoli di Locri.
Note: Spettatori 700 circa, non ci sono i tifosi ospiti per il divieto di trasferta. Espulso al 50’ Lorusso (F), doppio giallo. Ammoniti Longo (A), Prinari (F), Schena (F). Rec. p.t. 2’; s.t. 6’.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *