Serie D, l’Us Fasano inserita nel girone H con 11 formazioni pugliesi al via

Calcio Prima Pagina

La competizione partirà il 27 settembre e sabato prossimo arrivano i calendari

ROMA – La serie D targata 2020/21 forma. Il Dipartimento interregionale ha ufficializzato la composizione dei nove gironi del campionato, al via domenica 27 settembre con la prima giornata. La massima serie dilettantistica partirà col format a 166 squadre divise in 7 raggruppamenti da diciotto e 2 da venti (gironi A e C). I calendari saranno presentati sabato prossimo, alle ore 14, in diretta sulla pagina Facebook della Lnd.

I biancazzurri ritrovano il Bitonto ed il Picerno

L’Us Fasano si presenta al via della competizione per il terzo anno di fila prendendo parte al girone H, come nel passato. Tra le novità l’inserimento del Picerno e del Bitonto, entrambe retrocesse d’ufficio dopo le note vicende. Si conferma sempre più un girone pugliese con ben 11 formazioni conterranee al via, al cospetto delle 18 compagini che compongono il raggruppamento.

Ecco il girone H

Audace Cerignola, AZ Picerno, Bitonto, Brindisi, Casarano, Città di Fasano, Fidelis Andria, Francavilla, Gravina, Lavello, Molfetta, Nardo’, Portici, Puteolana, Real Aversa, Sorrento, Taranto, Team Altamura

I numeri del movimento di serie D

Nello specifico ai nastri di partenza presenti tutte le Regioni d’Italia (la più rappresentata la Lombardia con 23 club, seguita da Toscana e Veneto con 16), dopo sei anni torna infatti sul palcoscenico nazionale la Valle d’Aosta con la new entry PontDonnaz-HoneArnadEvancon. In totale sono 15 le formazioni al debutto assoluto in D: ai valdostani si aggiungono Castelnuovo Vomano, Corticella, Dattilo Noir, Insieme Formia, Manzanese, Marignanese, Matese, Pro Livorno, Real Calepina, Santa Maria Cilento, San Giorgio Sedico, San Luca, Sona e Tiferno Lerchi.

Il rilancio delle grandi piazze

Quella che sta per iniziare è anche la stagione del rilancio di grandi piazze come Siena e Varese, ma soprattutto dei grandi ritorni: il Vis Nova Giussano dopo oltre  60 anni, Montespaccato dopo 40, Carbonia, Città di Sant’Agata e Vis Afragolese dopo 30 e Molfetta dopo 24.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *