Serie D, l’Us Fasano impatta in esterno con il Matino ma lascia due punti per strada

Calcio Prima Pagina

Nella quinta giornata ci pensa Forbes a riequilibrare una gara che i biancazzurri avrebbero meritato di vincere

PARABITA (LE) – Allunga la striscia positiva l’Us Fasano che impone il pari in casa della Virtus Matino (1-1), uscendo dal campo con non poche recriminazioni. Un pari in rimonta con la rete decisiva di Forbes, ma pesa sull’economica della gara anche il rigore sbagliato da Richella e l’ottima tenuta difensiva dei locali nella ripresa, quando i biancazzurri hanno pigiato sull’acceleratore mancando a più riprese quello che sarebbe stato un meritato vantaggio. Lodevole il debutto dell’ultimo arrivato Prado; il suo ingresso nella ripresa ha permesso alla squadra di esprimersi meglio nel modulo 4-2-3-1, mostrando più profondità nello sviluppo del gioco. Un pari che porta a quattro la serie positiva dei biancazzurri e domenica arriva il Francavilla.

Siamo alla quinta giornata e l’Us Fasano fa visita alla matricola Virtus Matino, sul sintetico del campo neutro a porte chiuse del centro sportivo Heffort sport village di Parabita. I biancazzurri sono reduci dalla vittoria sfida nel turno infrasettimanale con la Mariglianese (1-0), mentre i locali hanno segnato il passo a Nola (2-1), nella prima sconfitta stagionale.

I locali del Matino di mister Branà confermano il modulo tattico 4-3-3 con in avanti il tridente composto da Pozzessere, Ancora e Ruibal. Non c’è lo squalificato Salto, mentre rientra Giambuzzi a dare man forte alle retrovie salentine.

Il tecnico biancazzurro Mosca mischia le carte e parte con un 3-4-3 con Battista, Losavio e Forbes in avanti, mentre a centrocampo campo Taddeo e Calabria completa la linea dove ci sono Bernardini e Lucchese. Corvino resta in panca per un risentimento muscolare, mentre l’ultimo arrivato Prado parte dalle riserve.

Al pronti via più ordinato il gioco dei locali

In cronaca pericolosi i locali al 9’ con Ancora che impegna in diagonale Suma con un tiro rasoterra dal limite dell’area. La risposta degli ospiti arriva all’11’ con Calabria che da fuori area manda la palla alta sulla traversa da buona posizione. Azione offensiva della Virtus al 20’ con Ancora, servito da Ruibal dalla sinistra, che non inquadra lo specchio della porta con un colpo di testa da posizione favorevole. Buona azione personale di Battista al 36’, ma il tiro dalla distanza è fin troppo debole per impensierire D’Ippolito che blocca a terra. Sullo scadere di tempo Suma deve intervenire per respingere con i pugni il tiro sul primo palo dalla corta distanza di Ruibal. Fasano vicinissimo al vantaggio in pieno recupero con Camarà che sottomisura, su punizione dalla trequarti di Battista, non trova la deviazione vincente tutto solo davanti al portiere.

Nella ripresa botta e risposta, ma il Fasano impone il proprio gioco

Nella ripresa al 12’ Lucchese scalda i guanti dell’estremo difensore con un tiro da fuori. Ancora ospiti in azione al 20’ con Forbes che in piena area si vede respingere in corner da Marin un tiro pericolo. Vantaggio a sorpresa di Ancora al 22’ con un tiro cross che sorprende Suma, un passo fuori dalla linea di porta. Passa solo un minuto e Ruibal potrebbe raddoppiare se il suo tiro non fosse respinto in corner da Camarà. Calcio di rigore al 25’ per fallo di Ancora su Calabria. Il Fasano potrebbe pareggiare, ma dal dischetto Richella esalta le doti di D’Ippolito che respinge. I biancazzurri non ci stanno e trovano il pari un minuto più tardi con Forbes che approfitta di una goffa respinta di D’Ippolito, su errata copertura difensiva, per spedire in rete. Ospiti vicino alla rete al 32’ con Bernardini, servito da Richella, che spedisce di poco alto sulla traversa. Al 35’ è Camarà che incorna in porta a colpo sicuro, su corner di Richella, ma il portiere trova la parata provvidenziale. Al 47’ Calemme viene steso in contropiede solitario da Calò che rimedia il rosso per fallo da ultimo uomo. Prima dello scadere Inguscio cerca il tiro della disperazione dal limite con palla si spegne sul fondo.

Il tabellino della gara

Virtus Matino-Us Città di Fasano: 1-1 (0-0)
Reti: 22’ s.t. Ancora (M), 27’ s.t. Forbes (F),
Virtus Matino: D’Ippolito, Giambuzzi, Graziano, Marin, Michelli, Cavalieri, Tarantino (16’ s.t. Torres Martinez), Grandis (16’ s.t. Torres Martinez), Ancora (39’ s.t. Inguscio), Ruibal, Pozzessere (16’ s.t. Fina). All. Branà. A disposizione Convertini, Gallo, Monopoli, Mudiandambu, Alemanni.
Us Città di Fasano: Suma, Taddeo (46’ s.t. Bianco), Del Col, Bernardini, Camara, Capomaggio, Battista (8’ s.t. Richella), Lucchese (28’ s.t. Calemme), Calabria (28’ s.t. Assoumani), Losavio (1’ s.t. Prado), Forbes. All. Mosca. Ceka, Mucedero, Trovè, Corvino.
Arbitro: Gandino di Alessandria.
Note: Espulso al 47’ s.t. Calò (M). Ammonito Camarà (F), Michelli (M), Bianco (F). Rec. p.t. 2’; s.t. 5’.

Tagged