Serie D, l’Us Fasano con Ganci centra il pari a Brindisi

Calcio Prima Pagina

Nell’ultima giornata d’andata emerge un pareggio nel derby del “Fanuzzi”

BRINDISI – Ci pensa il capitano Ganci a spedire in rete il calcio di punizione dal limite che ha riequilibrato le sorti dell’incontro di Brindisi (1-1), dopo il vantaggio dei padroni di casa maturato nella prima frazione. Un tempo per parte basta a fotografare un pari che rispecchia quando si è visto in campo, ma restano ugualmente le recriminazioni da ambo le parti per alcune occasioni non sfruttate a perfezione.

Gli ospiti hanno dovuto fare i conti con l’assenza di peso di Corvino, alle prese con un infortunio non ancora ben chiaro, ma allo stesso tempo hanno pagato maggiormente dazio sul piano del gioco, non riuscendo ad esprimersi come dovevano, su un campo decisamente pesante. Di contro i padroni di casa hanno incassato il pari sull’unico calcio di punizione dal limite, dopo aver sciupato nel primo tempo alcune occasioni favorevoli.

Al via Ciullo conferma il 3-5-2, risponde Laterza con il 4-4-2

Al pronti via il tecnico di casa Ciullo conferma il suo modulo 3-5-2 che nelle scorse gare ha evidenziato una buona tenuta difensiva, pronto a sfruttare in avanti le giocate di Toure e D’Ancora.

Il tecnico Laterza non tradisce il modulo 4-4-2 utilizzando Cochis nel ruolo lasciato vacante da Corvino, mentre in avanti è preferito Prinari al fianco di Diaz, scelta che sblocca l’under Schena nel cerchio di centrocampo.

Il “Fanuzzi” visto dalla curva dei tifosi fasanesi
Un primo tempo di marca Brindisi esaltato da D’Ancora

Al pronti via locali più intraprendenti con Zappacosta che al 6’ prova la conclusione a rete, dopo un’azione personale, con la palla che finisce sul fondo. Ancora padroni di casa al 16’ con Fruci che sugli sviluppi di un corner cerca la deviazione in acrobazia senza inquadrare la porta. Gli ospiti sono un po’ imballati e non riescono ad esprimersi, puntando maggiormente a contenere le giocate dei locali. Il momento è particolarmente favorevole per il Brindisi che al 27’ trova il meritato vantaggio con D’Ancora che di testa, servito da Escu, beffa la difesa ospite insaccando alle spalle del portiere Suma. La reazione del Fasano tarda ad arrivare e sul minimo vantaggio per il Brindisi si va negli spogliatoi

Il pari arriva su punzione magistrale di Ganci

Nella ripresa all’8’ Forbes serve a centro per la testa di Schena che impegna Pizzolato in presa aerea. Sul capovolgimento di scena arriva un gran tiro dalla distanza di D’Ancora con Suma chiamato alla deviare in corner. Combinazione Toure con Marino che dal limite al 19’ manda la palla di poco fuori. Azione personale di Cavaliere al 27’ con palla che finisce fuori bersaglio di poco. Il pareggio è servito direttamente su punizione dal limite di Ganci al 29’ con palla a girare la barriera insaccandosi in rete. Gli ospiti ci credono, ma fino alla fine non arriveranno altre occasioni importanti.

Al triplice fischio i biancazzurri hanno festeggiato per il pari sotto la curva dei propri sostenitori, giunti al “Fanuzzi” in gran numero per non far mancare l’incitamento alla squadra neanche nel derby brindisino.

I tifosi biancazzurri presenti sugli spalti del “Fanuzzi”
Il tabellino della gara

Brindisi Football-Us Città di Fasano: 1-1 (1-0)
Reti: 27’ p.t. D’Ancora (B), 29’ s.t. Ganci (F).
Brindisi Football: Pizzolato, Dario, Escu, D’Ancora (26’ s.t. Ancora), Ianniciello, Fruci, Boccadamo, Pizzolla, Toure (44’ s.t. Cuomo), Marino, Zappacosta. All. Ciullo. A disposizione Lacirignola, Capone, Merito, Giovane, Lombardo, Nardelli, Rondini.
Us Città di Fasano: Suma, De Vitis, Pedicone, Ganci, Rizzo, Gonazalez, Gomes (19’ s.t. Cavaliere), Schena (16’ s.t. Titarelli), Diaz, Cochis (15’ s.t. Bernardini), Prinari (41’ s.t. Serri). All. Laterza. A disposizione Notaristefano, Panebianco, Scardicchio, Pittelli, Lanzone.
Arbitro: Faraon di Conegliano.
Note: Spettatori 900 circa di cui 200 provenienti da Fasano. Ammoniti Schena (F), Fruci (B). Rec. p.t. 1’, s.t. 5’.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *