Serie D, Il Fasano batte il Bitonto e resta solo in testa al campionato

Calcio Prima Pagina

Nello scontro diretto tra le formazioni a punteggio pieno ci pensa Diaz a spezzare gli equilibri FOTOSERVIZIO

FASANO – Il Fasano cala il tris di vittorie e balza in testa solitario alla classifica. Una magistrale conclusione di Diaz nel primo tempo permette ai biancazzurri di imporsi contro un Bitonto quotato, ma che ha trovato sulla sua strada un Fasano che continua ad esprimere un ottimo gioco collegiale.

La rete della vittoria realizzata da Diaz
Taurino punta su un modulo 3-5-2 con Patierno e Lattanzio in avanti

Gli ospiti del tecnico Taurino si affidano ad un centrocampo abbottonato confermando il modulo tattico 3-5-2 che vede Terrevoli e Turitto sugli esterni di centrocampo a dare manforte alla squadra sia in copertura che in fase di possesso, in avanti il duo Lattanzio-Patierno.

Laterza si affida al 4-4-2 confermando la squadra di domenica scorsa

Il tecnico di casa Laterza conferma il modulo tattico 4-4-2 con in avanti Diaz e Forbes, mentre sugli esterni di centrocampo vanno Corvino e Lanzone, pronti al raddoppio negli ultimi metri del campo in fase di possesso.

La gara si decide nel primo tempo su calcio a due in area

In cronaca il primo tiro in porta arriva al 5’ con Diop che scodella a centro un cross che è facile preda di Figliola. Ancora padroni di casa all’8’ con Corvino che su punizione impegna in presa bassa il portiere barese. Ghiotta occasione per il Fasano al 23’ con Forbes che serve a centro per Corvino, dopo aver mandato fuorigioco il portiere, ma Montrone libera con autorità. Al 26’ Patierno prova la deviazione di testa sotto porta, su suggerimento di Marsili, ma Gonzalez libera in corner. Si sblocca la gara al 31’ su calcio di punizione a due in area per un errato retropassaggio toccato con le mani dal portiere. Alla battuta va Ganci che serve Diaz bravo a girare in rete superando la folta barriera posizionata a due passi dalla linea di porta. La risposta degli ospiti è rabbiosa con Marsili che su corner impegna Suma all’uscita con i pugni. Slalom in area di Corvino al 46’ con Gianfreda che chiude in corner.

Il videoamatoriale della rete decisiva
Nella ripresa forcing sterile del Bitonto

Nella ripresa all’8 Fasano vicino al raddoppio con Diaz che impegna Figliola in una respinta sporca che chiama alla ribattuta Corvino che non riesce a trovare la conclusione vincente con l’estremo difensore che si salva. Punizione del Biason al 17’ dal limite con il Fasano che si chiude in corner, sugli sviluppi va in rete il Gianfreda, ma l’arbitro annulla per una carica al portiere in mischia. Alla mezz’ora resta in dieci il Bitonto per l’espulsione di Gianfreda. Marsili al 36’ prova dalla distanza su punizione, ma la palla si infrange sulla barriera. Ancora ospiti due minuti più tardi con un diagonale di Biason che finisce sul fondo. La risposta dei locali arriva con Serri, servito dal neoentrato Prinari, che spedisce fuori da buona posizione. Al 51’ interviene Suma a bloccare a terra un tiro di Mazzone da fuori.

Sugli spalti il pubblico della grandi occasioni
Il tabellino della gara

Us Città di Fasano-Bitonto calcio: 1-0 (1-0)
Rete: 31’ p.t. Diaz (F).
Us Città di Fasano: Suma, De Vitis, Diop, Ganci (36’ s.t. Prinari), Rizzo, Gonzalez, Lanzone (22’ s.t. Serri), Bernardini (22’ s.t. Schena), Diaz, Corvino (29’ s.t. Cochis), Gomes Forbes (42’ s.t. Cavaliere). All. Laterza. A disposizione Rizzitano, Lorusso, Scardicchio, Mangione.
Bitonto calcio: Figliola, Terrevoli (12’ s.t. Schirone), Colella, Marsili, Montrone, Gianfreda, Lattanzio (33’ s.t. Merkaj), Biason, Patierno, Piarulli (12’ s.t. Mazzone), Turitto. All. Taurino. A disposizione Zinfollino, Amelio, Gargiulo, Bolognese, Gagliardi, Palmisano.
Arbitro: Djurdjevic di Trieste.
Note: Spettatori 2200 circa di cui una cinquantina provenienti da Bitonto. Espulso al 31’ s.t. Gianfreda (B) per doppia ammonizione. Ammoniti Rizzo (F), Turitto (B), Montrone (B), Ganci (F), Schena (F), Prinari (F). Rec. p.t. 3’; s.t. 7’.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *