Serie D, Il Fasano si arrende ad un Bitonto più concreto

Calcio Prima Pagina

Decidono Anaclerio e Patierno con una rete per tempo FOTOCRONACA

Us Città di FasanoBitonto calcio: 0-2 (0-1)
Reti: 9’ p.t. Anaclerio (B), 28′ s.t. Patierno (B).
Us Città di Fasano: Guarnieri, Mambella, Diop (41′ s.t. Tuttisanti), Ganci, Rullo, Anglani, Serri (28′ s.t. Lillo), Gori (14’ s.t. Bernardini), Zicarelli (14’ s.t. Gomes Forbes), Corvino (35′ s.t. Richella), Montaldi. All. Laterza. A disposizione Suma, Pugliese, Cobo Galvez, Schena.
Bitonto calcio: Figliola, Cappellari, Montanaro, Biasion, Montrone, Anaclerio, Zaccaria, Fiorentino, Patierno (43′ s.t. Picci), Falcone (23’ s.t. Padulano), Turitto. All. Pizzulli. A disposizione Vitucci, D’Angelo, Terrevoli, Paradiso, De Santis, Piarulli, Camporeale.
Arbitro: Turrini di Firenze.
Note: Spettatori 1500, non ci sono i tifosi ospiti per il divieto di trasferta imposto dalla Prefettura di Brindisi.
Espulso al 40’ p.t. il tecnico Pizzulli per proteste. Ammonito Patierno (B), Anglani (F), Fiorentino (B), Montrone (B), Richella (F),
Rec. p.t. 4’; s.t. 5′.

FASANO – L’aria d’alta classifica fa male al Fasano che nella sfida play-off esce ridimensionato subendo una sconfitta che mostra un Bitonto più quadrato per continuare a correre per la zona spareggi di vertice.

Per i biancazzurri restano gli applausi del pubblico di casa e la consapevolezza di avere le armi giuste per centrare una tranquilla salvezza, per il resto bisognerà attendere tempi migliori, del resto basta scrutare il referto per avere maggiormente le idee chiare sul potenziale delle due squadre.

Merito agli ospiti che hanno sfoderato un approccio alla partita più incisivo fin dalle prime battute, trovando il vantaggio ai primi affondi, poi è stato più facile gestire il gioco di un Fasano in evidente difficoltà in particolar modo nel centro del campo.

Nella ripresa la girandola di sostituzioni non sortisce l’esito sperato perché il Bitonto mostra tutto il suo valore e per il Fasano diventa sempre più difficile recuperare il passivo, senza prestarsi ai contropiedi e proprio in uno di questi arriva il letale raddoppio che spegne in anticipo la sfida.

Mister Pizzulli punta sul modulo 4-3-3 risponde Laterza con un 4-4-2

Al pronti via il tecnico di casa Laterza opta per un modulo tattico 4-4-2 con la riconferma in avanti del duo composto da Montaldi e Zicarelli, mentre sugli esterni di centrocampo ritorna Serri in coppia con Corvino. Rispondono gli ospiti con il classico 4-3-3 con mister Pizzulli che schiera in avanti il tridente composto da Patierno, supportato sugli esterni da Falcone e Turitto.

Avvio fulmineo per gli ospiti che vanno subito a rete con Anaclerio

In cronaca al 2’ punizione dal limite di Turitto per Anaclerio che di testa non trova la giusta coordinazione per battere a rete. Al 5’ prova la conclusione dal volo Biason con Guarnieri che respinge con i pugni. La risposta dei locali arriva dai piedi di Montaldi che dal vertice dell’area di sinistra impegna Figliola. La pressione ospite si concretizza al 9’ con la rete del vantaggio: colpo di testa vincente di Anaclerio, sugli sviluppi di un corner, con l’assist a centro di Turitto. Invocano il calcio di rigore gli ospiti al 17’ per un presunto fallo di Guarnieri su Turitto, ma per l’arbitro è tutto regolare. Ghiotta occasione per i padroni di casa al 28’ con Gori a servire in profondità Serri che dopo una galoppata verso la porta impegna severamente Figliola che respinge con i pugni. Combinazione al limite d’area al 34’ tra Patierno e Turitto con quest’ultimo che non inquadra lo specchio della porta. Non molla la presa il Bitonto che al 39’ con Patierno impegna Guarnieri, astuto nella circostanza l’attaccante neroverde a liberarsi della guardia di due difensori. Passa solo un minuto e l’arbitro espelle il tecnico ospite per proteste.

Una fase di gioco tra Montrone e Mambella
La reazione dei biancazzurri non è concreta ed arriva il raddoppio

Nella ripresa la musica non cambia con gli ospiti sempre più intraprendenti, mentre i locali provano a giocare di rimessa. Al 8’ Zicarelli porta scompiglio in area ma il suo tiro che si spegne tra le maglie difensive. Pericolosi gli ospiti al 11’ con Anaclerio che chiama alla respinta in corner il portiere Guarnieri. Si mette nuovamente in mostra Serri al 25’ con un tiro in diagonale che impegna l’estremo difensore. Il Bitonto si scuote ed approfitta di un errore a centrocampo per far partire un contropiede che porta Patierno, al 28’, a centrare il raddoppio con un tiro che supera Guarnieri in uscita. Passa solo un minuto e Mambella di testa, su cross di Serri, non inquadra lo specchio della porta. Di qui fino alla fine non succederà più nulla con il Bitonto abile ad amministrare ed i locali inconcludenti.

(fotoservizio Mario Rosato)

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *